Huaxi: il villaggio più ricco della Cina dove nessuno è libero

Huaxi è un villaggio della Cina dove tutti sono ricchissimi, ma dove nessun abitante è veramente libero

Fonte: Instagram

Huaxi è un piccolo villaggio della Cina, situato nella provincia cinese dello Jiangsu, considerato uno dei luoghi più ricchi del paese. Non solo auto di lusso e ville con piscina, ma anche una flotta di venti aeroplani dal costo di 150 mln di dollari e due elicotteri. Ma come fa questo villaggio ad essere così ricco? Huaxi è la perfetta sintesi fra collettivismo socialista e capitalismo. Nella comunità cinese, formata da 400 famiglie tutti sono azionisti di una holding, la Jiangsu Huaxi Jituan Gonsi, formata da 58 imprese industriali e quotata in Borsa. I cittadini di Huaxi lavorano nelle industrie cittadine, abitano in ville identiche (400 mq e tutti i comfort), guidano macchine di lusso e hanno un salario di 1500 dollari. A fine anno ogni cittadino ottiene un bonus di 10 mila dollari e un dividendo di 25mila.

Un sogno? Forse si, se non fosse che Huaxi presenta per i suoi cittadini anche il rovescio della medaglia. Tutta questa ricchezza infatti è accompagnata ad una serie di restrizioni. Gli abitanti della città sono costretti a lavorare sette giorni su sette, in più nessuno può licenziarsi dalle fabbriche né andare via. Infine chi abita a Huaxi non può sposare nessuno fuori dal villaggio. Chi contravviene a queste regole viene cacciato via e perde tutto ciò che possiede.

La città è stata guidata per oltre 50 anni da Wu Ren Bao, capo del locale partito comunista. Fu lui il primo a creare le fabbriche della città e a ideare il sistema su cui si basa la ricchezza della città. Per produrre sempre di più gli abitanti non possono andare quasi mai in vacanza, proprio per questo il partito ha pensato bene di portare il mondo a Huaxi, costruendo un Arco di Trionfo, una Torre Eiffel e una Statua della Libertà. La formula, per quanto assurda, sembra funzionare visto che negli ultimi 5 anni Huaxi ha generato 35 miliardi di dollari di ricavi.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti