I cani sanno come fregarti, lo dice la scienza

I cani ingannano, una ricerca condotta dall'Università di Zurigo mostra la faccia subdola dell'animale

Fonte: Pixabay

Se pensate che il vostro cane, sempre pronto a difendervi, a farvi compagnia quando siete depressi e a giocare con voi quando la vita vi sorride, sia un animale semplice, onesto e soprattutto disinteressato, siete del tutto fuori strada. Almeno secondo le conclusioni di una ricerca condotta dall’Università di Zurigo, i cani sarebbero predisposti all’inganno tanto quanto i gatti.

Insomma, il fedele compagno dell’essere umano, sarebbe in altre parole un subdolo truffatore con gli occhi dolci. Alla pari dei seduttori più spietati, sarebbe in grado di dimostrare affetto e obbedienza celando i suoi reali interessi. Ovviamente, quest’attitudine non poteva che emergere nei riguardi del cibo.

Lo studio dell’Università di Zurigo

La ricerca condotta da Marianne Herbelein ha messo in mostra il carattere interessato dell’animale con un test svolto su 27 soggetti di razza differente. La prova sperimentale è stata strutturata in modo che all’animale venisse chiesto di portare tre scatole a due persone. Una delle scatole conteneva una salsiccia, la seconda un biscotto e la terza era invece vuota.

Il cane doveva dunque prendere ognuna delle scatole e portarla a una delle due persone che hanno partecipato all’esperimento. Uno dei due presunti padroni avrebbe premiato il cane con un biscotto; mentre, l’altro se ne sarebbe andato senza lasciare alcuna ricompensa. Lo studio ha evidenziato che, dopo qualche ripetizione del medesimo esercizio, i cani erano predisposti a portare la scatola contente il cibo alla persona che li avrebbe premiati. Differentemente, la scatola vuota veniva lasciata alla persona ingrata.

Intelligenza e comportamenti auto-interessati

Certo le ricerche sull’intelligenza dei cani  hanno puntato in particolare sui test d’intelligenza adattiva e di abilità d’apprendimento. Il cane ha saputo ritagliarsi la nomea di ‘animale sveglio’ proprio in virtù della sua capacità di comprendere e attuare gli insegnamenti impartiti, ma ancora non era stato ipotizzato che i suoi comportamenti fossero auto-interessati.

Al pari degli esseri umani, il cane non agisce sempre e solo per obbedienza al padrone, ma spesso sembra si comporti in certi modi per mera convenienza. Se ora non riuscirete più a guardare il vostro fedele compagno con gli stessi occhi, se quando salta sul letto per farvi compagnia penserete che voglia di fatto sfrattarvi, potreste anche aver ragione.

 

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti