Imperdibili

I falsari del vino: come scoprire se bevete vino falso o contraffatto

Non tutti sanno che esiste il vino falso. Vediamo insieme come scoprire se viene contraffatto

Fonte: flickr.com

Circola in giro del vino falso: vi sono persone che realizzano un vino contraffatto. Si tratta di una notizia che fa indignare e che si sta diffondendo ovunque. Ma come riuscire ad accorgersi che ci troviamo di fronte ad una falsificazione? Di seguito vi offriamo alcuni suggerimenti dati dall’esperto londinese Clare Reeves: consigli attraverso i quali chiunque, anche chi è meno esperto in materia di vini, potrà essere in grado di riconoscere se è stato truffato. Intanto si inizia a fabbricare il vino sintetico senza uva.

Il vino falso in realtà sta dilagando già da qualche anno. In passato, infatti, non sono pochi coloro i quali si sono lamentati di questo antipatico problema: invece di acquistare e portare a casa un pregiato vino bianco o rosso, si sono resi conto di avere tra le mani uno contraffatto. Clare Reeves, fondatore di DateMyWine.com più volte ha dichiarato alla stampa che se un affare relativo ad una importante bottiglia di vino sembra troppo bello per essere vero, allora al 99% si tratta di una truffa. Secondo un dossier è emerso che nel 2013 i vini falsi hanno avuto un ruolo determinante a livello mondiale.

Parlare di vino contraffatto significa riferirsi ad una bevanda nella quale sono stati immessi elementi chimici ed edulcoranti per alcol. Un vino falso porta dopo pochissimi bicchieri una grande cefalea, proprio a causa delle sostanze aggiunte. Se dopo il primo sorso si avrà in bocca uno strano sapore è necessario smettere subito di bere. Siamo lontani dai vini che fanno bene, come il vino vegano. La possibilità di imbattersi in un vino falso accade non solamente con le etichette di alta qualità. Tra i vini più imitati? Ritroviamo il Jacob Creek.

Clare Reeves ha sottolineato che il vino falso può trovarsi anche in piccoli negozi indipendenti. Già dall’etichetta le persone possono rendersi conto se il vino che stanno comprando è contraffatto: basta guardare la carta utilizzata, l’ortografia, i colori. Chi intende acquistare un vino costoso è bene che si rivolga ad esercizi di fiducia. Le stesse case d’aste stanno correndo ai ripari contro le falsificazioni attivando controlli ferrei. Tra le altre cose da fare per non essere truffati? Diffidare da racconti straordinari di vini rari.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati