Viaggi

I prezzi e gli orari degli ingressi per una visita al Pantheon di Roma

Tutte le informazioni utili per sapere quando e come visitare al meglio il magnifico Pantheon di Roma

Fonte: pixabay

Il Pantheon di Roma è un edificio fatto costruire da Marco Agrippa nel 27 a.C. come Tempio dedicato ai dodici Dei ed al sovrano vivente, ed è situato nel rione Pigna nel Centro storico di Roma. L’imperatore Domiziano lo fece ricostruire dopo gli incendi dell’80 e del 110 d.C. che avevano danneggiato la precedente costruzione.

Il Pantheon di Roma è composto da una struttura circolare unita a un portico con otto colonne corinzie frontali e due gruppi di quattro in seconda e terza fila che sorreggono un frontone. La cella circolare, detta rotonda, è cinta da spesse pareti in muratura e da otto grandi piloni su cui è ripartito il peso della caratteristica cupola semisferica in calcestruzzo. La cupola ospita al suo apice un’apertura circolare detta oculo, che permette l’illuminazione dell’ambiente interno.

La storia del Pantheon

Nel 608 papa Bonifacio IV fece collocare nel Pantheon le ossa di molti martiri prelevate dalle catacombe cristiane ed il tempio entrò a pieno titolo nella religione cattolica con il nome di Santa Maria ad Martyres. Nel 1870 è divenuto sacrario dei re d’Italia, e accoglie le spoglie di Vittorio Emanuele II, Umberto I e Margherita di Savoia. Vi è anche sepolto Raffaello Sanzio. Gli abitanti di Roma lo chiamano la Rotonna, da cui deriva anche il nome della piazza antistante.

La visita al Pantheon

Sono numerose le guide esperte a Roma che possono accompagnarvi nella visita del Pantheon. Sarà raccontata la storia, le curiosità, i fatti poco noti sul Pantheon, o Basilica di Santa Maria ad Martyres, così da scoprire uno dei luoghi più famosi e curiosi di Roma. Basta prenotare online o al desk accoglienza.

L’ingresso al Pantheon

L’ingresso del Pantheon è costituito da un pronao con il suo imponente labirinto di colonne in granito: sedici, monolitiche, alte più di 14 metri, si alternano grigie e altre in granito rosa di Assuan portate dall’antico Egitto. Il portone di bronzo alla fine delle colonne è alto 7 metri.

L’iscrizione originale di dedica dell’edificio, riportata sull’architrave recita: «Marcus Agrippa, Lucii filius, consul tertium fecit», traducibile con «Lo costruì Marco Agrippa, figlio di Lucio, console per la terza volta». Si tratta di un’opera maestosa per il tempo che ancora oggi lascia a bocca aperta per la magnificenza e grandiosità.

Gli orari del Pantheon

E’ possibile visitare il Pantheon tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30, e le domeniche dalle 9.00 alle 18.00. Durante i festivi infrasettimanali l’orario di apertura è dalle 9.00 alle 13.00. L’ingresso è chiuso al pubblico il 25 dicembre, il 1 gennaio, e il 1 maggio.

Inoltre, durante lo svolgimento delle Messe, che durante i festivi è alle 10.30 e il sabato alle 17.00, l’ingresso è consentito solo per assistere alla celebrazione della Messa. Salvo nel caso in cui si decidesse di prenotare una visita guidata, accompagnati dunque da una guida, l’ingresso al Pantheon è gratuito e non è previsto l’acquisto di biglietti.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati