Imperdibili

I Radiohead sono scomparsi dal web: ecco cos'è successo

Radiohead e Facebook: per un paio di giorni queste due parole sono diventate incompatibili. La band, infatti, ha temporaneamente chiuso i suoi account sui social network

Fonte: Wikimedia

I Radiohead e Facebook hanno un rapporto complesso: qualche giorno fa, il gruppo musicale di Thom Yorke ha cancellato tutti i contenuti precedentemente pubblicati sui vari social network. Questo “sciopero” è durato solo un paio di giorni: quando l’attenzione su di loro è salita alle stelle, hanno iniziato a regalare nuovi post al loro pubblico. Eppure i fan si sono chiesti quale sia stata la motivazione di questo gesto. La grande band inglese ha sempre avuto un ottimo rapporto con la rete. È stato probabilmente il primo gruppo a rendere libera su Internet la sua produzione musicale, scaricabile in cambio di un’offerta libera.

I Radiohead sono sempre stati molto attivi anche sui social network: per questo la loro scomparsa da Facebook, da Twitter e persino dal loro stesso sito ha colpito moltissimo il pubblico di tutto il mondo. In molti hanno indicato l’ansia da pubblico accusata da Thom Yorke nell’ultima tournée come la principale responsabile. La band inglese, infatti, sin dalle sue origini ha preso parte a numerosi festival musicali. I suoi tour, inoltre, si compongono sempre di moltissime date. Nell’ultimo periodo, però, il frontman della band è stato colto da una vera e propria repulsione per il palcoscenico.

Il loro arrivederci alla rete era reso ancora più strano dal fatto che i Radiohead non avessero chiuso i loro account di Facebook e di Twitter: avevano semplicemente cancellato tutti i loro post. Le pagine della band di OK Computer, quindi, erano ancora esistenti ma vuote. Dopo un paio di giorni, però, i Radiohead hanno postato su Instagram un uccellino di legno cinguettante. Da lì a breve hanno pubblicato su You Tube il video di “Burn the Witch“, pezzo che sarà contenuto nel nuovo album della band: la sua uscita è prevista per il prossimo Giugno.

Come sempre, insomma, i Radiohead si caratterizzano per essere una delle realtà musicali più originali ed imprevedibili. Pochi altri gruppi sono in grado di catalizzare l’attenzione in modo così intenso su ogni loro nuova produzione: la loro abilità nel tenere viva l’attenzione del pubblico è davvero magistrale. Basti pensare che i fan più accreditati della band hanno ricevuto nella loro cassetta delle lettere un volantino su cui era scritto “Burn the Witch” accompagnato dall’ironica minaccia “We know where you live”. Questo è avvenuto solo il giorno prima del provvisorio oscuramento dei Radiohead: il legame tra i due eventi sembra ora chiaro.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati