Tech

I telefoni Android si bloccano il doppio rispetto a iPhone

I telefoni Android bloccano l'esecuzione delle applicazioni, molto più degli smartphone equipaggiati con iOS: Blancco conferma le impressioni degli utenti

Fonte: flickr

I telefoni Android si bloccano con frequenza: questo problema è da sempre contestato alla casa coreana. Oggi, dati alla mano, l’agenzia per la sicurezza informatica Blancco, lo ha dimostrato. Acquisendo una serie di informazioni sulla frequenza dei crash delle applicazioni Android, essa ha rilevato una differenza doppia rispetto ai dispositivi iOs. Blancco ha analizzato i rapporti relativi al primo trimestre 2016 ed ha emesso un documento che prova quanto gli smartphone Android siano meno efficienti in termini di esperienza d’utilizzo, rispetto ai dispositivi marcati Apple.

In particolare, dai grafici esposti da Blancco, si è rilevato che i telefoni Android si bloccano nel 44% dei casi, contro il 25% degli smartphone Apple. Una differenza notevole, che incrina la reputazione del sistema operativo Android, conosciuto per il connubio tra efficacia e prezzo contenuto. Tuttavia, i dati emersi dimostrano che, la frequenza di crash non dipende solamente dal sistema operativo installato, ma anche dalla casa produttrice. I peggiori in assoluto si sono rivelati i telefoni Samsung, ai quali sono imputati il 43% dei crash totali.

Di seguito si trovano i Motorola, con un 14% ed i Lenovo con il 12%. Infine, Asus ed LG, che si fermano entrambi ad una soglia pari a circa il 5%. Il problema quindi, non pare poter essere imputabile esclusivamente al sistema operativo Android, ma certamente anche ai componenti hardware abbinati. Pare evidente che, proprio per ridurre i costi di realizzazione, vengano spesso messi in commercio dispositivi che non hanno caratteristiche fisiche adatte a supportare il sistema operativo Android. Analizzando le statistiche proposte da Blancco, emerge che i telefoni Android che bloccano il maggior numero di applicazioni sono il Samsung Galaxy S6 ed il Galaxy S5, entrambi smartphone top di gamma della casa.

Tuttavia anche i telefoni iOs non sono immuni da crash occasionali: il telefono più soggetto a blocchi è proprio uno degli ultimi prodotti della casa di Cupertino, lo smartphone iPhone 6. Appare evidente quindi, che il modello sia stato un errore di percorso per la Apple, dato che il il telefono precedente, iPhone 5, presentava problemi di crash con minore frequenza. Per quanto riguarda la tipologia di applicazioni che manda in blocco i telefoni, si tratta ovviamente delle applicazioni usate intensivamente da tutti gli utenti, ovvero: fotocamera, touch-screen, microfono e gestione della doppia Sim.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati