Sport

Ibra verso il ritorno in Italia, ma non al Milan

Lo svedese potrebbe spiazzare tutti e ripartire da una italiana in cui non ha mai giocato prima.

A Zlatan Ibrahimovic, si sa, piace stupire. Lo svedese, reduce da un Europeo deludente in cui non è riuscito a trascinare la Svezia oltre la fase a gironi, è al centro di un vortice di mercato che tiene con il fiato sospeso i tifosi di mezza Europa. Archiviata l'esperienza al Paris Saint Germain, il fuoriclasse scandinavo è ancora alla ricerca di una nuova casa per provare ad aggiungere l'ennesimo trofeo alla propria collezione. 

Se fino a pochi giorni fa, Ibra sembrava diviso tra un futuro al Manchester United insieme con Josè Mourinho ed un clamoroso ritorno al Milan, la squadra rimasta impressa nel cuore di Zlatan, secondo gli ultimi rumors di mercato nuovi, impronosticabili scenari potrebbero aprirsi all'orizzonte.

La Roma, infatti, si appresta ad una vera e propria rivoluzione: via Dzeko (che piace all'Inter di Roberto Mancini), Doumbia, Ljajic, Iago Falque e Paredes per arrivare a nientepopodimeno che… Zlatan Ibrahimovic. I tifosi giallorossi sognano il grande colpo e, con un tridente delle meraviglie composto dall'ex Psg, da Stephan El Shaarawy e da Mohamed Salah, sarebbe del tutto lecito sognare quel Tricolore che nella Capitale manca da troppo tempo.

In attesa di scoprire quale sarà il destino del fenomeno di Malmoe, l'unico che sembra avere le idee chiare è proprio il classe '81: "Il futuro è già scritto, io ho già fatto la mia scelta tempo fa. Mi vogliono in Italia, in Inghilterra e fuori dall'Europa. Ho parlato spesso in questi anni con Mourinho, vogliamo tornare a lavorare insieme: se vuoi vincere, lui è uno da prendere". Il messaggio lanciato dallo svedese non sembrerebbe lasciare spazio ad equivoci ma come ha recentemente dichiarato anche Mino Raiola, l'agente del giocatore, 'la speranza è l'ultima a morire'. 

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati