Imperdibili

Idee per creare giardini verticali suggestivi e belli

Ecco alcune idee per creare giardini verticali suggestivi e belli che richiedano poco tempo e che siano poco dispendiose

Fonte: Tuttofiere

I giardini verticali stanno conquistando proprio tutti: da architetti a designer, il panorama del giardinaggio si è allargato, facendosi spazio non più solo a terra ma anche in verticale. Le idee per creare giardini verticali sono numerose e tutte decisamente fattibili e replicabili.

Non è raro ormai vedere in molte abitazioni questo tipo di soluzione. L’idea nasce appunto dal voler rendere gradevole un ambiente, ma in mancanza di superfici, si opta allora per il giardino verticale: le possibilità sono numerose e dipendono sia dalla disponibilità delle pareti, sia dalla disposizione degli oggetti nelle varie stanze.

Cosa sono e perché realizzarli

I giardini verticali sono stati ideati dal biologo francese Patrick Blanc e sono appunto dei giardini che, anziché sfruttare gli spazi orizzontali, si sviluppano in altezza, addossati a pareti di edifici, quindi esterni, o alle mura domestiche. Funzionano grazie alla capacità delle piante di assorbire l’acqua non solo dal terreno, ma anche da certi tipi di tessuto.

Questi contribuiscono in molti modi a migliorare alcuni aspetti della vita quotidiana: non solo isolano termicamente la parete, ma la rendono anche più isolata acusticamente. Inoltre, contribuiscono a depurare e filtrare l’aria grazie alle piante, migliorano l’umore e abbelliscono l’ambiente circostante.

Alcune idee

Con un po’ di creatività si possono creare delle magnifiche composizioni, in grado di abbellire con poca spesa un qualsiasi ambiente. Si tratta di proposte economiche all’insegna del riciclaggio e del fai da te. Per abbellire la parete desiderata basta munirsi di contenitori di legno o pvc entro cui applicare una rete metallica, inserirvi del terriccio e applicarvi piccole piante grasse, facili da gestire.

Come piccoli contenitori in verticale si possono utilizzare anche bottiglie tagliate, vasi in feltro, i pallet, casse di legno, cornici di qualsiasi materiale, barattoli in vetro, pannelli, vasetti e quant’altro. Ciò che conta è scegliere accuratamente i tipi di piante da coltivare: vanno bene le piante grasse perché necessitano di poca manutenzione, mentre per un ambiente come la cucina, sono perfette basilico, salvia, rosmarino e timo.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati