Sport

Il Belgio cerca il ct su internet

Salutato Wilmots, la federazione belga si affida alla rete per trovare il nuovo tecnico della nazionale.

Che internet sia diventato una risorsa fondamentale nella vita quotidiana è una certezza da anni, che si decida di ricorrere alla rete per trovare il nuovo ct è qualcosa di decisamente più insolito. Non si tratta di uno scherzo. La federazione belga, dopo aver salutato Wilmots (condannato da un Europeo scadente che ha deluso l'intero Paese), ha deciso di affidarsi ad un annuncio pubblicitario per individuare i candidati giusti tra cui scegliere il nuovo condottiero della nazionale belga.

Direttamente sul sito ufficiale della federazione belga è apparso un annuncio in cui sono elencate, in maniera precisa e dettagliata, le caratteristiche necessarie per poter concorrere al bando che designerà l'erede di Wilmots.Sono ben sette i requisiti necessari per essere un candidato ideale. Tra i tanti, ne spiccano alcuni. "Capacità comunicative" e "Abilità tattiche e strategiche da trasmettere a grandi giocatori", le due richieste più intriganti.

Per chiunque si sentisse pronto a farsi avanti per provare a diventare il nuovo ct del Belgio c'è tempo fino al prossimo 31 luglio, data di scadenza del bando di concorso. C'è anche una mail di riferimento, quella di Chris Van Puyvelde, ossia il direttore tecnico della nazionale belga. Insomma, tutti in gioco. L'importante è avere tutti i requisiti necessari, poi basta inviare una mail e aspettare l'eventuale risposta. Il Belgio si è affidato alla rete.

Circa un anno fa, la Costa d'Avorio, dopo l'addio a Renard, si era affidata, proprio come fatto ora dal Belgio, a internet per trovare il nuovo ct a cui affidare gli Elefanti. Anche in quel caso, presenti diversi requisiti tra cui "La disponibilità a vivere nel paese africano per tutta la durata del contratto", oltre ad una "Buona conoscenza della lingua francese". La scelta, alla fine, è caduta, per la cronaca, su Dussuyer.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati