Tech

Il mantello dell'invisibilità arriverà prima del previsto

Il mantello dell'invisibilità potrebbe arrivare a breve? Un nuovo materiale può far scomparire gli oggetti tramite l'utilizzo di onde radio

Fonte: flickr

Il mantello che rende invisibile potrebbe essere realtà. Grazie a saghe cinematografiche celebri come Star Trek e Harry Potter, il mantello dell’invisibilità rappresenta ormai un tema popolare nella fantascienza. Ciò ha portato scienziati sparsi per il mondo a fare il tentativo di trasformare questa finzione in realtà. Degli esperti a Londra hanno fabbricato un oggetto che sparisce completamente dopo averlo avvolto in un materiale fatto da minuscole particelle. Il loro mantello invisibile è un dispositivo che rende le superfici curvate piatte, tramite onde elettromagnetiche.

I ricercatori, dalla Queen Mary University di Londra, hanno coperto una superficie ricurva con questo materiale. Il materiale composito ha sette strati distinti, dove le proprietà elettriche di ogni strato dipendono dalla posizione. L’effetto combinato di tutti questi strati è quello di nascondere l’oggetto. La tecnologia agisce su onde comprese tra gli otto e i dieci Giga Hertz di frequenza. Questa banda di frequenze è anche conosciuta come banda centimetrica o onde centimetriche poiché le lunghezze d’onda vanno da uno a dieci centimetri. Le lunghezze d’onda di questa bassa frequenza sono molto estese.

Data la difficoltà di costruire antenne che trasmettano tali frequenze, sono spesso richieste nel sistema di comunicazione moderno delle riduzioni della taglia delle antenne. Il design del nuovo progetto si baserebbe sulla trasformazione ottica, un concetto che sta dietro l’idea del mantello dell’invisibilità, come ha spiegato il professor Yang Hao, coautore e ingegnere elettrico del nuovo piano di lavoro. I ricercatori hanno affermato che la tecnologia potrebbe non condurre propriamente al mantello che rende invisibile diffuso dai romanzi di Harry Potter, dell’autrice J.K. Rowling.

Nonostante ciò, hanno rivelato che una dimostrazione pratica potrebbe essere messa in atto tramite pochi passi. Il professor Hao ha affermato che precedenti ricerche hanno mostrato che la tecnica funziona su un’unica frequenza, tuttavia sarebbero capaci di dimostrare la sua efficacia anche su un raggio di frequenze più ampio. Lo studio e la manipolazione dell’onda di superficie è la chiave per lo sviluppo delle soluzioni tecnologiche e industriali. Il dottor Luigi La Spada, autore del progetto, ha descritto il loro lavoro come la dimostrazione di una possibilità pratica di usare il nanocomposito per controllare le onde di superficie: ciò avrà un grosso impatto in ambito industriale e sosterrà le nuove tecnologie.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati