Il pesciolino rosso non galleggia un'opera di ingegneria lo aiuta

Derek e il pesciolino rosso che non sapeva nuotare: una storia diventata virale

Fonte: Instagram

L’ultimo eroe dei social media si chiama Derek, è un ragazzo  di vent’anni che ha dimostrato di avere umanità, creatività una dose importante cdi cervello. Il giovane ha aiutato un pesciolino rosso con diversi disordini a nuotare tramite una piccola opera di ingegneria.

All’epoca dei fatti, Derek lavorava in un negozio di animali da compagnia. Un cliente era tornato nello shop perché il povero pesce appena acquistato non riusciva a muoversi dal fondo dell’acquario. Derek ha capito subito che il problema stava in una disfunzione della vescica natatoria. Da lì l’idea di creare un dispositivo rudimentale che permettesse il galleggiamento.

La disfunzione e il dispositivo di Derek

La vescica natatoria è un’organo interno che caratterizza tutti i pesci. Questo serve per bilanciare il peso dell’animale rispetto all’ambiente esterno e alla pressione dell’acqua. Riempiendo la vescica di gas, i pesci riescono a galleggiare con semplicità. Diversi soggetti soffrono di una disfunzione che non permette di immagazzinare il gas. Quando ciò avviene in mare aperto nessuno se ne accorge, ma per i pesci d’acquario c’è spesso un Derek che cerca la soluzione.

Di fronte al problema, il ragazzo ha iniziato a progettare un semplice dispositivo che potesse permettere al pesciolino di muoversi liberamente. Eccolo dunque creare una piccola imbracatura di plastica che avvolge il corpo del pesce. All’imbracatura è stato poi collegato un cordoncino con un pezzo di polistirolo.

L’idea di Derek e il web

L’idea da cui Derek ha iniziato a creare il dispositivo era quella di sostituire la funzione naturale di galleggiamento della vescica natatoria con un impianto artificiale. Il polistirolo è un materiale che si presta al galleggiamento ed è del tutto impermeabile. Dunque il il pezzettino posto sulla schiena dell’imbracatura sorregge il pesce nell’acquario e gli permette di nuotare.

Le foto sono state pubblicate sul web da Taylor Nicole Dean: un’amica di Derek che tramite Twitter ha mostrato al mondo la protesi rudimentale creata dal ragazzo. L’idea amorevole, i numerosi fan della ragazza e la sua foto profilo particolarmente attraente hanno fatto si che il progetto di Derek diventasse virale in pochissimo tempo. Il ragazzo ha ottenuto commenti positivi da tutte le parti, è insomma un eroe dell’era digitale.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti