Imperdibili

Il più vecchio messaggio in bottiglia ritrovato dopo 108 anni

Messaggi in bottiglia: ne vengono lanciati in mare tantissimi ogni anno e recentemente ne è stato ritrovato uno dei più vecchi che risale a 108 anni fa

Un messaggio in bottiglia gettato nel mare è stato ritrovato su una spiaggia tedesca in questi giorni. Sono molti i ritrovamenti di questo genere ma quest’ultimo ha qualcosa di particolare: è il più vecchio che sia mai stato ritrovato, poiché il laboratorio britannico di ricerca marina lo ha datato al 1906.

La bottiglia è stata gettata nel mare del Nord il 30 novembre 1906 da George Parker Bidder, un biologo marino dell’epoca che voleva sperimentare e testare quante possibilità potesse avere il suo messaggio di raggiungere un destinatario.

Il messaggio in bottiglia era composto nel seguente modo: all’interno vi era una cartolina e un messaggio in cui si pregava chi avesse trovato la bottiglia sulla spiaggia di spedirla, in cambio di uno scellino, al laboratorio di ricerca marittima di Plymouth, sede lavorativa di Bidder.

Le speranze del biologo marino sono state in qualche modo esaudite ma a distanza di molto tempo poiché la bottiglia venne trovata da una signora anziana, nell’aprile 2015, su una spiaggia delle isole Frisone: ben 108 anni e 138 giorni dopo che la bottiglia venne lanciata in mare.

Questo evento rappresenta il ritrovamento più antico fino ad oggi di un messaggio in bottiglia. Per avere un elemento di confronto, il record precedente di antichità di un messaggio in bottiglia, ufficialmente registrato nel Guinness dei primati, risale a 99 anni e 43 giorni fa.

Per tornare alla bottiglia lanciata da Bidder, il biologo chiedeva di fare una piccola descrizione del luogo di ritrovamento del suo messaggio; egli avrebbe ricompensato chiunque avesse risposto a questa sua preghiera con uno scellino che per l’epoca era una cifra consistente.

Bidden non era nuovo a questa pratica infatti aveva lanciato nel mare ben 1020 bottiglie tra il 1904 e il 1906 studiando la direzione che esse prendevano. Quelle che una volta lanciate affondavano nel mare riaffioravano poi sulle spiagge britanniche; mentre quelle che galleggiavano si dirigevano verso il continente europeo. Grazie allo studio fatto dei suoi messaggi in bottiglia Bidden aveva capito che le profonde correnti marine presenti nel mare del Nord andavano da est a ovest.

Questo è uno dei tanti esempi di ritrovamento dei messaggi affidati al mare. Possiamo solo immaginare quanti sono ancora in viaggio senza sapere quale destinazione raggiungeranno e se verranno mai letti da qualcuno che, per puro caso, troverà le bottiglie sulla spiaggia o sul bagnasciuga.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati