Il Sun cambia idea, Napoli non è più pericolosa

Il tabloid inglese cancella il capoluogo partenopeo dalla lista mentre l’Indipendent sottolinea: “ È un ottimo momento per visitare Napoli”

citta pericolosa napoli sun
Fonte: Twitter

Napoli non è più presente nella lista delle 11 città più pericolose del mondo stilata dal “Sun” pochi giorni fa. Il giornale scandalistico britannico aveva equiparato il capoluogo partenopeo a città “infernali” come Raqqa, la capitale del sedicente stato islamico dell’Isis, o Caracas, città più importante del Venezuela, capitale del traffico internazionale di droga dove in media avviene un omicidio ogni 27 minuti.

Subissato da polemiche e accusato di estrema superficialità, il periodico inglese ha fatto retromarcia e ha cancellato la presenza di Napoli dalla cartina con la lista degli angoli più pericolosi della Terra, con tante scuse da parte della redazione. La cancellazione è avvenuta venerdì sera, 3 giorni dopo la pubblicazione che aveva suscitato lo sdegno non solo dei napoletani, ma di buona parte dei lettori che hanno reputato esagerata l’equiparazione delle città di Napoli alle capitali del terrorismo o alle città devastate da apocalittici scenari di guerra.

Napoli era l’unica città dell’Europea occidentale a cui è stata apposta la medaglietta di malvagità. Le cause? Il giornalista Guy Birchell, autore dell’articolo, ha elevato l’area metropolitana che si sviluppa alle pendici del Vesuvio come una delle roccheforti del male descrivendola come un grande magazzino della droga, capitale della malavita, dove gli omicidi si consumano con estrema frequenza, spesso per mano di killer ragazzini, anche di 12 anni.

Il Comune di Napoli non è rimasto a guardare, dopo la ferma condanna del sindaco Luigi De Magistris si valutano gli eventuali danni d’immagine procurati dal Sun, giornale letto in media da 8 milioni di persone ogni giorno. Eventuali azioni legali non sono da escludere, anche se il Comune ha preso atto delle scuse del giornale e della cancellazione della città di Napoli dalla cartina del male.

In difesa di Napoli si è levato anche un giornale autorevole come l’Indipendent che ha sottolineato quanto il capoluogo partenopeo, capitale di arte, cultura, buon cibo e inestimabile fascino, paghi lo scotto di una pessima reputazione smentita neri fatti dall’aumento di turisti che scelgono Napoli per le proprie vacanze. Il giornale inglese non ha nascosto i problemi della città, ma ha sottolineato che forse non c’è mai stato momento migliore per visitare Napoli.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti