Lifestyle

In India, un uomo solo adotta 22 bambini per salvarli dall'HIV

Un uomo coraggioso adotta 22 bambini malati di Hiv. E' accaduto in India

Fonte: flickr.com

Un uomo di nome Reji Thomas adotta in India 22 bambini malati di Hiv. Si tratta di una persona sicuramente esemplare che ha compiuto davvero un importante gesto. La notizia è rimbalzata alle cronache anche per il numero di bimbi che l’uomo ha deciso di prendere sotto la sua ala protettrice. Un gesto voluto da Reji Thomas per salvare le vite di tanti piccoli innocenti, che sanno riconoscere i sorrisi sinceri delle persone buone. Questo papà così particolare ha dimostrato che un bambino va amato comunque anche se vive questa tragica condizione.

Un uomo che adotta 22 bambini malati di Hiv è sicuramente un evento molto raro, per questo Thomas è considerato un eroe. Per compiere un’azione del genere bisogna avere un cuore grande e soprattutto superare molti preconcetti. Reji Thomas dai suoi bambini viene chiamato dolcemente papà Reji oppure Mr India. Ma chi è questa magnifica persona? Sappiamo che ha 43 anni e vive a Navi Mumbai. Si racconta che sia a capo di una famiglia formata da 26 persone. L’idea di adottare questi bambini sieropositivi gli è venuta un giorno, per caso: è stato l’incontro fortuito in ospedale con una bambina colpita da l’HIV che gli ha fatto completamente cambiare il modo di vedere la vita.

Reji Thomas si è interrogato su come avesse potuto fare per migliorare la situazione di questi bambini indifesi in India. Ha deciso così di creare nell’anno 2009 la Bless Fondazione proprio con il fermo obiettivo di aiutare bambini con l’Hiv ed in questo modo migliorare le loro sorti. Thomas noto ormai nel mondo come l’uomo che adotta 22 bambini sieropositivi, si batte da sette lunghi anni con tutte le sue forze per far conoscere ovunque le condizioni di questi bimbi sensibilizzando così milioni e milioni di persone.

Un uomo che adotta 22 bambini malati di Hiv non può non amarli al pari degli altri suoi figli biologici. Questo Reji Thomas l’ha sempre dichiarato ai mass-media. Da parte loro i piccoli in India tengono tantissimo al loro papà, con il quale giocano ed hanno un bellissimo rapporto. Gli sono davvero riconoscenti per aver donato loro un amore incondizionato come purtroppo non sono stati capaci di fare i loro genitori che li hanno abbandonati. Ormai fanno parte integrante della sua famiglia.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati