Viaggi

In viaggio con il bimbo, 8 trucchi per evitare la catastrofe

8 trucchi su come comportarsi quando si parte in viaggio in macchina con il proprio bimbo al seguito, per evitare la catastrofe e godersi al meglio le meritate vacanze

Fonte: Pixabay

Esistono 8 trucchi da seguire per viaggiare in macchina con il bimbo al seguito, dato che quest’esperienza può cambiare radicalmente rispetto al solito. Se da una parte il tragitto sarà molto più divertente, dall’altra, una volta montato il seggiolino, bisognerà ricordarsi che c’è qualcuno di cui prendersi cura; un conto è viaggiare da soli o con un compagno coetaneo senza dover considerare nessuno, un altro è dover badare ad un bambino piccolo coi suoi bisogni.

Molto importante da tenere a mente è il tempismo. Adattarsi agli orari di riposo del proprio bambino sarà estremamente utile, in modo da poter fare delle pause quando è sveglio: come noi, anche i bambini si stancano di restare seduti troppo a lungo.
Ovviamente non dormiranno comunque tutto il tempo del viaggio, quindi è necessario tenergli compagnia; si può portare qualcuno con sé che possa sedersi dietro ad intrattenere il piccolo. Attenzione a non dimenticare i suoi giocattoli preferiti, così potrà passare il tempo senza annoiarsi e fare i capricci.

Non si può pensare di partire per un viaggio in macchina con un bimbo senza avere degli snack, ma ci sono anche altri oggetti che non possono mancare: un disinfettante per le mani, i sacchetti di plastica in cui tenere il cibo, e i sacchi per la spazzatura.
Inoltre, un’ottima idea possono essere le bolle di sapone: i bambini le adorano, e anche i più capricciosi si calmeranno alla loro vista!

Se si viaggia tra adulti, basta fermarsi in un’area di servizio o ad un fast-food per una corsa al bagno, ma con un bambino la pulizia diventa fondamentale. Ovviamente ci sono i fasciatoi anche nei bagni di molti bar, ma è decisamente preferibile optare per quelli di un buon albergo.
È necessario sicuramente spezzare i sonnellini, perché per strada è impossibile mantenere i soliti orari; per aiutarsi, le sere dei giorni precedenti al viaggio si possono far ascoltare al proprio figlio diverse melodie, così, una volta accesa la musica in auto, sapranno che è ora della nanna.
Ultima ma non meno importante, è la sicurezza: il cellulare deve essere sempre carico per ogni evenienza, e un kit del pronto soccorso con pomate, bendaggi e dell’ibuprofene è fondamentale.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati