Sport

Italia eliminata, ecco quanto guadagneranno gli Azzurri

Dopo l'eliminazione nei quarti è arrivato il momento di fare i conti per la Nazionale, sia come incassi per la federazione che come premi per i giocatori, come previsto dagli accordi pattuiti prima dell'inizio della rassegna continentale

E’ tempo di conti in casa Italia. Dopo l’eliminazione ai quarti di finale per mano della Germania, gli Azzurri sono tornati a casa, con 130.000 euro (a testa) in tasca. Interessanti anche i numeri del bilancio totale della nostra spedizione, con la Federcalcio di Tavecchio che incasserà 14 milioni di euro di premi Uefa.

In dettaglio: 8 per la partecipazione, 2 per i successi nei gruppi, 1,5 per gli ottavi e 2,5 per i quarti. La semifinale sarebbe valsa altri 4 milioni. Quattro anni fa, quando l’Italia arrivò fino alla finale poi persa con la Spagna, l’incasso totale fu di 15 milioni di euro. All’Europeo 2008, con gli Azzurri eliminati sempre ai quarti, la cifra fu di 11 milioni.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, questo è l‘Europeo più ricco della storia, con un montepremi totale di 301 milioni di euro da distribuire alle 24 finaliste: una cifra superiore del 50% a quella del 2012 (196 milioni), ma con 8 squadre in più. I campioni guadagneranno fino a un massimo di 23 milioni.

Intanto al rientro Pellè ha parlato del rigore sbagliato contro la Germania: “Il mio europeo resta positivo? Non me ne frega niente, sono triste e chiedo scusa agli italiani. Se avessi segnato sarei diventato un fenomeno, così invece… Mi dispiace per tutti, ma non si dica che volevo provocare Neuer: lui neanche se n’è accorto, semplicemente facendo il gesto dello ‘scavetto’ lo volevo costringere a rimanere fermo. Non sono uno sbruffone“.

“A fine partita – ha aggiunto Pellè – Neuer è venuto anche a farmi i complimenti. Nessuno dica che volevo fare lo sbruffone. Certo, mi dispiace davvero tanto per quello che è successo: e pensare che in allenamento sia io che Zaza la mettiamo sempre dentro la palla. Il fatto è che a Bordeaux ho provato ad allargare il tiro, diciamo che ho allargato troppo”.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati