La birra è più salutare del latte, lo dice la PETA

La birra è una bevanda salutare ricca di benefici per il fisico: ecco tutte le proprietà di questo oro liquido che ha stregato i consumatori di tutto il mondo

Fonte: Pixabay

La birra è salutare: a dirlo è la PETA (People for the Ethical Treatment of Animals), nota associazione che si batte per i diritti degli animali. Perché un’organizzazione di questo tipo sostiene i benefici della birra? Apparentemente, la tematica risulta essere davvero distante dagli argomenti di cui, generalmente, la PETA si fa interprete: in realtà, l’associazione mette in confronto la nota bevanda ricavata dal luppolo con il latte, affermando la superiorità in termini etici e salutari della birra.

La PETA punta, invece, l’indice contro il latte: questo alimento causa incredibili danni per la salute umana, favorisce l’insorgenza del diabete e porta il colesterolo a livelli stellari. Inoltre, produrre la quantità di latte necessaria a soddisfare il fabbisogno alimentare del pianeta provoca immani sofferenze alle mucche: il bestiame, infatti, viene sovralimentato per garantire ritmi produttivi più elevati di quelli a cui la vacca da latte sarebbe destinata dalla natura. La birra, invece, secondo la PETA è salutare, ricca di proprietà preventive e povera di controindicazioni.

Basti pensare come nell’Antico Egitto questa corposa e dissetante bevanda venisse destinata anche ai bambini. Ovviamente venivano messe in atto opportune cautele per mitigare il suo contenuto alcolico che, già allora, veniva ritenuto inadeguato per i piccini. Diversi studi hanno sottolineato i benefici della birra: in primo luogo parrebbe che chi consuma questa bevanda con regolarità abbia minori probabilità di sviluppare problematiche cardiache. Altro punto chiave nell’affermare che la birra è salutare è di particolare interesse per tutte le donne: è ormai assodato che quest’oro liquido riesce a proteggere le ossa dalla pericolosa osteoporosi.

Inoltre tale bevanda può aiutare a prevenire quadri morbosi propri dell’anziano come, per esempio, il diabete di tipo II e l’Alzheimer. Insomma, se decidete di partecipare al prossimo Oktoberfest, potete farlo a cuor leggero e con la convinzione di stare facendo qualcosa di positivo per la vostra salute. Bisogna ricordare, però, che la birra resta sempre un prodotto etilico: consumarla con responsabilità e moderazione è essenziale per non incorrere nei disagi che un eccessivo consumo di alcool può apportare alla vita del soggetto, tanto fisici quanto relazionali.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti