Imperdibili

La fonte dell'eterna giovinezza esiste, si trova sull'isola di Pasqua

Esiste una fonte d'eterna giovinezza: si dice che l'elisir si trovi sull'isola di Pasqua

Fonte: flickr.com

La fonte dell’eterna giovinezza: chi non desidererebbe trovare l’elisir di lunga vita per allontanare una volta e per tutte la vecchiaia che incombe prepotente? Ebbene, a quanto pare l’antidoto sarebbe stato ritrovato. La notizia è recente è si sta diffondendo ovunque. A quanto pare la fonte andrebbe rintracciata nell’isola di Pasqua, presente nell’Oceano Pacifico. Si dice che in questa precisa terra si possa rinascere e ritrovare la propria bellezza. Fermare in poche parole il tempo che passa velocemente, bloccando l’insorgere delle rughe, che, come afferma lo scrittore cileno Luis Sepulveda, non sono altro che il nostro riso ed il nostro pianto.

Ma nello specifico dove andare a ricercare l’elisir dell’eterna giovinezza? Alcuni ricercatori sottolineano con forza che sotto le gigantesche statue Moai presenti sull’isola di Pasqua del Cile, si celi la fonte. Proprio in questo posto vi sarebbe una sorta di sostanza, che si rivelerebbe, secondo l’opinione degli scienziati dell’Università di Washington, un vero e proprio farmaco. Nello specifico si fa riferimento alla rapamicina. Che cosa rappresenta precisamente? Una droga particolare che si racconta sia stata avvistata già cinquant’anni fa vicino a queste misteriose statue.

Su tale sostanza sono stati realizzati nel tempo ovviamente degli studi scrupolosi e dettagliati che hanno portato ad affermare la presenza reale sull’isola di Pasqua di questa fonte dell’eterna giovinezza. Si tratterebbe di un elisir, dunque, del tutto naturale: niente elementi chimici oppure prodotti nocivi per il nostro organismo, anzi. Sempre gli scienziati dell’Università di Washington dichiarano apertamente lo straordinario effetto anti invecchiamento che tale droga apporterebbe nelle persone. A quanto pare la ricerca sulla rapamicina è ancora in fieri: gli studiosi, infatti, vogliono spingersi ben oltre cercando di sfruttare tutti i benefici del farmaco.

La rapamacina trovata nell’isola di Pasqua ed ormai pronta a diventare nel mondo fonte di eterna giovinezza, si spera possa dimostrarsi anche un elisir speciale ed utile per sconfiggere brutte malattie come, ad esempio, il cancro. Alcuni esami svolti in laboratorio, in particolar modo sui topi, hanno chiaramente dimostrato che i maschi trattati con tale farmaco sono riusciti ad allungare la loro vita del 9% in più rispetto a quelli che non prendevano in alcun modo il farmaco (le femmine, invece, del 14%).

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati