La Francia si inchina a Buffon: gesto da campione

Il capitano della Nazionale si rende protagonista di un comportamento di grandissima classe durante l'amichevole

Fonte: Getty Images

Da grandi poteri derivano grandi responsabilità e Gigi Buffon si fa interprete impeccabile di tale massima, ogni volta che calpesta un campo di calcio.

Le gesta del trentottenne portiere della Juventus e dell’Italia, esempio di lealtà e sacrificio, sono apprezzate anche fuori dai confini nazionali.

L’ultimo grande gesto del numero 1 bianconero risale all’amichevole di giovedì tra Italia e Francia, a Bari, dove gli Azzurri di Ventura hanno avuto la peggio per 1-3.

Prima del match, al momento della Marsigliese, si sono alzati sonori i fischi del San Nicola, tra l’imbarazzo generale.

A “salvare la Marsigliese”, come ha titolato il quotidiano parigino Le Parisien, è stato proprio Gigi Buffon, che ha esortato il pubblico ad applaudire facendolo a sua volta, imitato immediatamente dai suoi compagni in fila per l’inno.

Secondo Le Parisien, Buffon è “un capo è in grado di imporre la sua autorità in un secondo”.

“Un’incarnazione di classe”, secondo la tv all news Bfm, che ha proseguito nell’elogio: “Oltre ad essere uno dei più grandi portieri della storia, Gianluigi Buffon, con il suo carisma, allunga la sua influenza ben al di là del terreno di gioco”.

L’Equipe ha omaggiato il gesto riportando le parole di Gianni Infantino, presidente della Fifa, che si è espresso in proposito: “Ieri sono rimasto molto impressionato dal fatto che, quando alcuni idioti hanno cominciato a fischiare al momento degli inni, Buffon ha iniziato ad applaudire, la squadra lo ha seguito e poi tutto lo stadio ha applaudito l’inno francese. È stata un bellissima vittoria della cultura e della civiltà sull’ignoranza, vorrei complimentarmi con Buffon, un esempio per tutti”, le sue parole.

 

TAG:

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti