La leggendaria spada di re Artù sarebbe stata rinvenuta in Toscana

In Toscana è stata ritrovata una spada conficcata nella roccia che apparterrebbe a re Artù

Fonte: Twitter

Tutti, grandi e piccini, conoscono la leggenda di re Artù e della sua spada, ma pochi sanno che la mitica arma si troverebbe in Toscana. Uno dei miti più famosi del ciclo bretone narra di una spada magica conficcata nella roccia: Excalibur. Secondo mago Merlino l’uomo in grado di estrarla dalla pietra sarebbe diventato il nuovo re d’Inghilterra. L’unico a riuscire in questa impresa, come tutti ben sanno, fu re Artù, che divenne uno dei sovrani più famosi e leggendari.

Ma se non fosse stato lui ad estrarla e la spada fosse rimasta per secoli nella roccia? Secondo molti studiosi le vicende narrate nel ciclo arturiano narrano in parte accadimenti inventati, in parte personaggi e fatti realmente accaduti fra il V e il VI secolo d.C., ma anche nel periodo storico in cui la storia veniva scritta ossia nel XII secolo.

In quegli anni in Italia, e precisamente in Toscana, nella località di Montesiepi a Chiusino, in provincia di Siena, una spada veniva conficcata nella roccia dell’abbazia cistercense di San Galgano. Al centro della cappella si trova una spada conficcata in una roccia che è stata denominata “la spada nella roccia di San Galgano”. La spada è stata forgiata intorno al 1170, giace nell’abbazia da 800 anni e apparteneva ad un cavaliere: Galgano (il cui nome ricorda molto quello di uno degli eroi della Tavola Rotonda).

Qual è la storia del cavaliere Galgano e perché conficcò la sua spada nella roccia. Secondo la leggenda dopo avere sognato l’Arcangelo Michele e i 12 apostoli, Galgano creò nella cappella il suo eremo e luogo di culto. Non trovandovi nessun simbolo sacro decise di conficcare la sua spada nel terreno, creando una croce. Un’altra teoria invece suggerisce una spiegazione molto diversa alla spada conficcata nella roccia. I cistercensi infatti furono fra i maggiori narratori della leggenda di re Artù, per questo potrebbero aver voluto emulare il sovrano, conficcando nel luogo sacro una spada nella roccia.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti