Lifestyle

La Nasa vuole te! Gli splendidi retro poster per Marte

Ecco i nuovi poster NASA per reclutare i futuri esploratori dello spazio, complementi d'arredo o annunci di lavoro? Rispondiamo alla chiamata e scopriamolo

Fonte: NASA

Ecco i nuovi poster NASA pensati apposta per chi sogna di fare una passeggiata a zero gravità o di piantare una bandiera sulla superficie di un lontano pianeta, locandine dal gusto vintage e nostalgico con una forte vena d’ambizione.
Troppo vecchi per esplorare il mondo e troppo giovani per esplorare lo spazio, così molto spesso veniamo definiti noi che a cavallo del 2000 abbiamo ormai riempito tutti i punti bianchi sul planisfero ma non abbiamo la tecnologia per ambire alle stelle, a meno di non volersi accontentare di osservare gli eventi celesti armati di telescopio.
Ma a ben vedere abbiamo anche noi la nostra grande occasione: gettare le basi per le future esplorazioni! E allora perché non giocare di anticipo, sondando in tono scherzoso – ma neanche troppo – quanto sia forte la determinazione dei più ardimentosi? Così la NASA recluta per Marte, e per le future missioni spaziali, chiunque abbia il coraggio di abbandonare la sicurezza della propria casa per partire alla volta del pianeta rosso, la nuova grande sfida dei nostri tempi.

Il vecchio Zio Sam se ne stava lì col dito puntato per ricordare ai cittadini americani l’importanza di adempiere al dovere di difendere il proprio paese, oggi però non è il riccioluto e canuto simbolo delle guerre passate a campeggiare al centro del poster e l’appello è anch’esso molto diverso. Il tono resta intenzionalmente contaminato da una sorta di propaganda da colonialismo interplanetario, così una delle locandine invita a fare il ‘turno di notte sulla luna di Marte’, un’altra chiama a raccolta i tecnici, agricoltori; per questa ipotetica missione spaziale c’è bisogno di diverse professionalità, proprio per questo -verosimilmente- la concorrenza non mancherà e vedremo molti fare di tutto per unirsi alla missione NASA in viaggio per Marte.

Ma l’agenzia spaziale statunitense non è nuova a queste singolari iniziative, qualche tempo fa infatti sul sito ufficiale era apparsa una collezione di manifesti stilisticamente impeccabili che promuovevano viaggi nello spazio e un ipotetico turismo extraterrestre con destinazioni e mete a dir poco inusuali, Venere ad esempio, o l’esopianeta Kepler186f. Queste destinazioni tuttavia sono e resteranno a lungo irraggiungibili, mentre i poster NASA sull’esplorazione di Marte diventano sempre più verosimili ogni giorno che passa, segnando il sottile confine tra il sogno e la realtà.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati