Sport

La pokemon-mania contagia anche un campione

Uno dei più tranquilli calciatori ha iniziato a giocare e ora passeggia col cellulare in mano tra i tifosi increduli.

Fonte: Mediaset

Il fenomeno Pokemon GO è arrivato anche in Italia ed è subito scattata la caccia per acchiapparli tutti. Questi strani animaletti nascevano esattamente vent’anni fa dalla mente di Satoshi Tajiri, ma oggi i Pokemon sono ancora, se non di più, un fenomeno. Il nuovo gioco per smartphone Pokemon GO è già una vera e propria mania: 7 milioni e mezzo di download in meno di dieci giorni nei paesi in cui è già disponibile, Italia compresa.

Il videogioco usa la fotocamera e il GPS del cellulare e i mostriciattoli appaiono sullo schermo del nostro dispositivo mentre siamo per la strada, in piscina, nei prati, in pratica ovunque e il cosiddetto allenatore deve catturarli.

La Pokemon-mania ha già contagiato anche il mondo dello sport e in particolar il ritiro moenese della Fiorentina. Giuseppe Rossi è uno dei più interessati al genere, tanto che secondo quanto riporta Fiorentina.it non è raro imbattersi in lui a passeggio in cerca di Pokemon. In tanti lo hanno potuto incontrare col cellulare in mano nel corso della giornata libera. Anche il nuoovo portiere Dragowski è un altro che, tramite social network, ha deciso di raccontare la propria passione.

A proposito di incontri tra calciatori e tifosi: l'ultima notizia di una follia di un tifoso arriva dalla Spagna e in particolare da Ibiza. Suli, un ragazzo di 24 anni, si trovava in vacanza con gli amici e dalla spiaggia di Les Salines ha scorto uno yacht al largo. Quando si è reso conto che si trattava di quello di Leo Messi si è infilato il telefono in una custodia di plastica e si è buttato in acqua.

Suli, tifoso dell'Atletico Madrid, ha messo da parte la sua fede calcistica e ha nuotato per un chilometro fino alla barca del giocatore del Barcellona, che non ha esitato a farlo salire a bordo. Poi l'amara scoperta: cellulare bagnato e quindi fuori uso. Messi però è corso in suo aiuto, ha chiesto allo staff dello yacht di scattare una foto e inviargliela.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati