Imperdibili

La realtà virtuale è sicura per i bambini? Gli esperti rispondono

Realtà virtuale sicura? La nuova tecnologia per videogames suscita molte domande tra i genitori, i competenti in materia si pronunciano

La realtà virtuale è sicura per i bambini? In verità è creata per simulare la realtà effettiva. Questa nuova tecnologia permette all’utente di navigare in ambientazioni realistiche e in tempo reale, dando la possibilità d’interagire con gli oggetti presenti. Sembra qualcosa di futuristico, ma è presente ormai da diversi anni sul mercato ed ha avuto un grande successo. Questo perché i dispositivi sono molto semplici. Avrete solo bisogno di una console per videogames di nuova generazione e di un “oculus”, un apparecchio che somiglia molto ad una “maschera da sub”. Questo vi permetterà di vedere le immagini e di essere quasi “realmente” il protagonista dei vostri videogiochi preferiti.

Appena uscita sul mercato ha attirato migliaia di persone di tutte le età, compresi i più piccoli. Alcuni genitori però si sono chiesti se considerare la realtà virtuale sicura per i bambini, perché gli effetti sulla loro salute non sono stati chiari fin da subito, soprattutto da parte delle case produttrici. Altri, invece, sostengono che non sia molto diverso dall’utilizzare un semplice smartphone o un tablet. Sicuramente chiedere alle case produttrici non ha portato i frutti sperati, dato l’interesse che hanno alla vendita. Quindi non rimaneva che rivolgersi al web, e gli esperti hanno risposto.

Al contrario dei produttori, che hanno solo indicato l’età consigliata per questo tipo di tecnologia (13+), i competenti in materia e un esperto di realtà virtuale, si sono dilungati sulla sicurezza della stessa per i piccoli. Secondo Martin Banks, professore di optometria presso la University of California, non ci sono prove concrete che un bambino possa essere danneggiato dall’uso di un visore, ma considerando che il prodotto è nuovo, non si conoscono tutti gli effetti sui bambini, una volta cresciuti. Consiglia, quindi, di non farla utilizzare ai più piccoli. Ci sono stati però dei pareri contrari.

Secondo il professor Howart, la realtà virtuale sarebbe solo un metodo per imitare ciò che gli occhi già vedono, niente di più, ritenendo quindi la realtà virtuale sicura. Anzi, questa potrebbe mimare gli apparecchi per diagnosticare problemi alla vista. In alcuni casi, addirittura correggerli, come fossero degli occhiali. In alcun modo quindi danneggerebbero la salute dei bambini. Non esclude del tutto la comparsa di problemi visivi ma sarebbero gli stessi per gli adulti, o non differenti da un semplice smartphone. In generale comunque tutti gli esperti consigliano di usare la realtà virtuale con cautela, perché si tratta comunque di un dispositivo elettronico e l’abuso è sicuramente inopportuno.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati