Sicilia, Scala dei Turchi non è più bianca: gli esperti indagano

In Sicilia, in provincia di Agrigento, tra Realmonte e Porto Empedocle si trova la Scala dei Turchi, uno dei paesaggi più suggestivi e famosi del mondo, chiamata così per via delle incursioni dei pirati saraceni, arabi e turchi che avvenivano da quelle parti.

Qui, ogni anno, si riversano oltre centinaia di migliaia di persone, soprattutto in estate.

Ciò che ha reso famosa la Scala dei Turchi non è soltanto la sua forma a ‘scalinata’, frutto delle erosioni del tempo, ma soprattutto il suo colore bianco, tipico della marna, la roccia di cui è fatta.

Pochi giorni fa, tuttavia, l’associazione Mareamico, delegazione di Agrigento, sulla propria pagina Facebook, ha pubblicato foto inquietanti: la Scala dei Turchi non appare più bianca ma rossa.

“Probabilmente non è nulla di grave – scrive l’associazione – potrebbe trattarsi di ossido di ferro (ruggine) che le piogge abbondanti hanno trasportato in zona”.

La stessa associazione, però, ha formulato anche altre ipotesi: “iperproduzione di alghe” o “lavaggio delle cisterne di qualche nave di passaggio”.

L’ARPA (l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente) sta effettuando tutte le rilevazioni del caso per accertare le cause dello strano fenomeno.

Nel frattempo, tutti speriamo che sia solo un cambiamento momentaneo…

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti