La sconcertante verità nascosta di Jingle Bells

La vera origine della celebre "Jingle Bells": dove e quando è nata questa celebre canzone natalizia? E' davvero una canzone natalizia? Scopriamolo!

Fonte: Pixabay

“Jingle Bells”, una canzone che tutti, almeno una volta nella propria vita o perlomeno durante la propria infanzia, hanno canticchiato o fischiettato durante le giornate invernali, mentre Natale si avvicina e l’atmosfera cambia. Tutti, infatti, associano questa canzone dal ritmo allegro e frizzante al Natale e ai suoi giorni caratterizzati da neve, addobbi e campanellini appesi all’albero.

La dura verità, però, è che ci siamo sempre sbagliati: “Jingle Bells” non è davvero una canzone natalizia. Ma come è possibile? Come può essere vero? Ecco la spiegazione.

Jingle Bells: una gita in slitta

Il problema fondamentale è che tutti conoscono solo una parte della canzone, che in realtà non si limita alle poche strofe che spesso ci vengono insegnate a scuola durante le prime lezioni di inglese.

La canzone è molto più lunga e comprende anche una strofa di contenuto diverso: si parla, infatti, di una gita in slitta della voce che canta ( in compagnia di una certa Miss Fannie Bright) durante la quale finirono ribaltati a causa di un cumulo di neve che intralciava la strada.

La canzone, quindi, si riferiva a situazioni non marcatamente natalizie, ma in un’ambientazione più generalmente invernale: giri in slitta con una ragazza, una caduta sulla neve e le risate di un passante che lo vede a terra.

Le origini di Jingle Bells

Le origini di “Jingle Bells“, ormai conosciuta e cantata in tutto il mondo, risalgono a metà Ottocento, quando venne composta da James Lord Pierpont, organista e compositore del Massachusetts -uno stato allora ancora conosciuto come New England.

La canzone venne composta nell’agosto del 1857. Aveva il titolo di  “The One Horse Open Sleigh” e venne cantata per la prima volta non durante il periodo natalizio di quel lontano 1857, ma in occasione del Ringraziamento, in un concerto di una scuola della città di Savannah, in Georgia.

La canzone, comunque, non ebbe da subito un grandissimo successo, ma raggiunse la popolarità nel corso degli anni, con piccole modifiche (l’aggiunta di un coro e con una riduzione delle strofe che vengono abitualmente cantate), fino a diventare la canzone più celebre e rappresentativa del Natale grazie proprio alla presenza di temi, quali gite in slitta e neve, tradizionalmente associati proprio al Natale. Tutti pronti a cantarla?

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti