0, 2, 0, 2, 0, 0, 0 trend

La storia dell'amicizia tra una nonna di 83 anni e un gatto di 17

Scopri l'incredibile storia che da tempo lega un anziana signora ed un gatto bianco dalla particolare caratteristica

Fonte: Pixabay

Per un gatto i 17 anni rappresentano un traguardo davvero notevole. Si tratta di una veneranda età alla quale non tutti loro possono purtroppo ambire. Darwin può vantare di essere tra i pochi fortunati eppure quando era nato pareva essere destinato ad una breve e sofferta esistenza. Infatti presentava diversi problemi di salute, fra cui la cecità. E per questa ragione che i veterinari non speravano nella sua sopravvivenza.

Questa già toccante storia si incrocia poi con quella di un’anziana donna uzbeka. Stiamo parlando di Lida che a 83 anni si è ritrovata sola. Tante le ragioni che hanno spinto la donna in questa condizione. Fra queste anche l’improvvisa morte del suo amato gatto, con cui ha convissuto per ben 12 anni.

L’incontro

Lida è un’amante dei gatti. Per questa ragione non ha potuto far meno di notare Darwin passare per un parco, dove lei si era recata per passeggiare in tutta tranquillità. Si è trattato di amore a prima vista. Da quel momento hanno trascorso davvero tanto tempo insieme anche perché giorno per giorno la condizione della signora originaria dell’Uzbekistan è migliorata tantissima. Ormai ha sempre un ottimo umore ed anche la salute fisica sembra essersi stabilizzata.

Kellen è il padrone del felino bianco. Quando ha scoperto che il suo animale domestico stava donando affetto ad un’anziana signora non si è sorpreso affatto. Pare che Darwin abbia la straordinaria capacità di stringere amicizia con chiunque, anche con chi in realtà non è amante di questa specie.

L’epilogo

Per questa ragione Kellen non ha avuto alcun problema nel lasciar giocare la signora con il suo gatto. Non stupisca che la presenza di Darwin abbia cambiato in maniera così radicale la salute e la vita della donna. Alcuni parlano addirittura di gattoterapia, come se fosse una branca specifica della pet therapy.

Il punto è che per un essere umano, percepire le fusa feline comporta un calo del 30% dei rischi di infarto. Inoltre favorisce l’abbattimento degli stati ansiosi e depressivi. Addirittura secondo alcune ricerche curarsi di un gatto permette di regolare il livello di trigliceridi nel sangue. Insomma un animale davvero straordinario, non c’è che dire.

TAG:

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti