Imperdibili

La storia di Pokemon, 20 anni per conquistare tutto il mondo

La storia dei Pokémon è la storia immaginaria dei Pocket Monster, cioè dei Mostri Tascabili, di Satoshi Tajiri, il suo creatore

Fonte: flickr

La storia dei Pokémon cominciava proprio nel 1996 con il gioco pubblicato da Nintendo che fece divertire un po’ tutti. Si trattava di far combattere, catturare e allenare i Pokémon sulla piccola console Game Boy. Fu un successo. Dopo un inizio così positivo il mondo dei Pokémon si sviluppò maggiormente con altri videogiochi, film, carte, libri, gadget e non solo. Basta pensare ai tanti giocattoli che in tutta la vita dei Pokémon, dalla loro nascita fino ad oggi, sono stati ideati e venduti. Una miriade di magliette e portachiavi con il faccino sorridente di Pikachu, il Pokémon più famoso. E ancora oggi il gioco dei Pokémon è uno fra i videogiochi più amati in tutto il mondo con i suoi 720 Pokémon, tra cui se ne contano di nuovi, evoluti, trasformati e così via.

La storia dei Pokémon vede i suoi numerosi videogiochi spopolare ovunque nell’arco di 20 anni. Un fenomeno, quello dei Pokémon, che si protrae nel tempo senza mai stancare. Dai primi videogiochi intitolati Pokémon Verde, Pokémon Rosso, Pokémon Blu, nasce poi Pokémon Giallo, dove poter incontrare Bulbasaur, Squirtle, Charmander ed infine Pikachu. Seguirono Pokémon Oro e Argento, Rubino, Zaffiro e tanti altri, superando tranquillamente i trenta titoli. All’interno del gioco dei Pokémon c’è un ricercatore di Pokémon che inventò il Pokedex dove memorizzare i Pokémon catturati o incontrati e dove è possibile avere tutte le informazioni possibili sui Pokémon. Inoltre ogni versione del gioco avrà i suoi differenti Pokémon , quindi per scambiarli basta avere due console Nintendo e una connessione. I Pokémon mancanti completeranno il Pokedex.

Dal Game Boy al DS la storia dei Pokémon ci coinvolge ancora. I Pokémon vengono divisi dalla Pokémon Company in tante generazioni con nuovi Pokémon e nuove caratteristiche. Vengono inoltre anticipati nei film, nelle carte e nei manga. Per esempio, le Abilità Pokémon derivano dai Poteri Pokémon che erano presenti nel gioco di carte collezionabili. Ma se volessimo chiederci perché i Pokémon hanno spopolato, la risposta è naturalmente molto semplice. La simpatia, lo spirito combattivo, il senso di amicizia e tenerezza rendono i Pokémon un gioco da non perdere. Avvincente e grazioso il gioco dove collezionare insetti o piccoli mostri tascabili è solo Pokémon.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati