Imperdibili

La storia di Waldo, il pappagallo metallaro al suo quarto disco

Il pappagallo metallaro Waldo è il frontman degli Hatebeak: ama le coccole, ha un grande ego e canta solo quando è completamente rilassato

Fonte: Hatebeak

Questa è la storia di Waldo, il pappagallo metallaro, voce degli Hatebeak. La band death metal è formata dal batterista Blake Harrison, il chitarrista Mark Sloan e, appunto, dal cantante Waldo, un pappagallo grigio africano nato nel 1991. L’unica band ad avere un vocalist munito di ali è al suo quarto disco con l’etichetta Reptilian Records: dopo Beak of Putrefaction (2004), Bird Seeds of Vengeance (2005) e The Thing That Should Not Beak (2007), lo scorso anno è uscito The Number of the Beak.

Harrison e Sloan si conoscevano da anni quando decisero di sfidare le convenzioni scegliendo un pappagallo come cantante. Il nome Hatebeak sembrò loro perfetto per una band metal dotata di un frontman con il becco e così cominciarono a registrare. La maggior parte dei loro brani hanno per titolo dei giochi di parole che rimandano a canzoni heavy metal famose ed i loro suoni vengono avvicinati a quelli prodotti da un martello pneumatico. Lo scopo principale della band rimane infatti ancora oggi quello di divertirsi, proprio come agli esordi.

Il pappagallo Waldo ha alcuni piccoli vizi: ama fischiettare, mordere le orecchie dei compagni e va ghiotto di chips di banana disidratate; niente a che vedere quindi con lo stereotipo con il quale si disegnano i grandi rocker, tutti whiskey e donne. Però, il frontman con le piume degli Hatebeak ha un grande ego, ha bisogno di rilassarsi, di essere coccolato e di stare tranquillo prima di “cantare”, ed emette suoni solo quando lo decide lui. Solo così, senza alcuna forzatura, riesce a produrre qualcosa di interessante. Per questo aspetto non si allontana poi molto da un qualsiasi vocalist umano.

Il pappagallo metallaro, a detta dei suoi compagni di avventura, è molto intelligente; gli scienziati concordano ed affermano che questa specie di animale possiede il grado di intelletto di un bambino di 3-4 anni. Il pappagallo ama interagire con le persone e con gli animali, soprattutto con i cani: si diverte per esempio a chiamarli imitando le voci dei loro padroni. Il lavoro del pappagallo metallaro si svolge solo nello studio di registrazione; sarebbe impensabile riuscire a suonare dal vivo in quanto il livello dei decibel risulterebbe molto pericoloso per l’animale e ci sarebbe il concreto rischio che Waldo non faccia assolutamente nulla. Una beffa per gli spettatori.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati