La sua squadra perde e lui scappa con il pallone del match

Incredibile episodio durante la sfida, ad Ibrox, tra Glasgow Rangers e Aberdeen.


E’ fatto noto che il tifoso, soprattutto quello animato da una passione viscerale, non sopporta assistere alla sconfitta della propria squadra del cuore. Se poi, a battere i propri beniamini, è una formazione non particolarmente stimata, l’arrabbiatura può assumere connotati decisamente particolari.

All’Ibrox Stadium si è consumato un avvenimento storico. I Glasgow Rangers, la formazione più amata e vincente di Scozia (54 titoli nazionali), è stata sconfitta, a casa propria, appunto nel caloroso Ibrox Stadium, dall’Aberdeen, rivale storica. L’Aberdeen, per intenderci, non vinceva sul campo dei Rangers dal lontano 1991.

Un tifoso dei Rangers non ha resistito alla tensione e ha deciso di portarsi a casa il pallone del match. Quando Ryan Christie, giocatore dell’Aberdeen, ha calciato il pallone in tribuna, il nervosissimo tifoso dei Gers se ne è impossessato e ha deciso di non riconsegnarlo a nessuno. Se l’è preso e ha lasciato, come fosse un ladro, lo stadio, quasi a voler dire: “Il pallone è mio e me lo porto via”.

Felici solo i supporter dell’Aberdeen che, dopo 26 anni di attesa, hanno potuto festeggiare all’Ibrox. Nessuna traccia del tifoso e del pallone “rubato”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti