Viaggi

Lago di Braies: alla scoperta di uno degli specchi d'acqua più belli d'Italia

In provincia di Bolzano, il Lago di Braies rappresenta una imperdibile meta per gli amanti della natura e non solo. Ecco tutto quello che c'è da sapere

Fonte: google

Il Lago di Braies è un piccolo lago alpino situato nella provincia di Bolzano a 1.496 metri sopra il livello del mare, proprio nel paesino omonimo, distante circa 97 km dal centro di Bolzano. Questo lago ha un’estensione di circa 31 ettari con una lunghezza di 1,2 km e una larghezza di 300-400 metri.

Tra i più profondi della provincia di Bolzano, con i suoi 36 metri di profondità, si trova all’interno del parco naturale Fanes – Sennes e Braies. Da tempo è diventato uno delle mete turistiche più affollate, perché le sue acque blu e limpide e le tre cime dolomitiche che lo circondano, lo rendono unico come paesaggio, che sembra quasi surreale.

Cosa vedere

Se si decide di fare una vacanza che ha come meta il Lago di Braies è importante sapere che in quella zona ci sono anche altre attrattive a cui dare un’occhiata a partire proprio dal parco naturale dove il suddetto lago è sito e cioè quello di Fanes – Sennes e Braies.

Il parco, che prende il nome dai suoi tre centi abitati principali, presenta degli scenari naturali di grande valore, con valli e picchi montuosi superiori ai 3.000 metri, oltre a corsi d’acqua e laghi. Sicuramente poi è consigliata un’escursione intorno al lago stesso, dove si può ammirare lo splendido paesaggio costituito da sentieri piccoli e stretti, che portano ad ammirare le acque proprio sulle sponde.

E’, inoltre, possibile decidere di noleggiare una barca e vivere il lago dal suo interno. Intorno alle sponde del lago vi sono alcune zone picnic dove si può consumare un pasto all’insegna del relax e della quiete più unica che rara. Continuando con le mete da visitare in zona, non lontano da Braies merita sicuramente una visita San Candido. È un bellissimo paesino dove si mangia un magnifico strudel di mele.

Il Lago di Dobbiaco

Sempre in zona è possibile dopo aver percorso qualche km visitare un altro lago, quello di Dobbiaco, di origine franosa, situato a 1.176 metri sopra il livello del mare nel comune omonimo. Questo lago si è formato nell’antichità grazie alle frane che si staccavano dalle montagne del monte Serla sulle sponde del lago. Questo lago montano, attraversato dalla Rienza, è sottoposto ad un continuo apporto di detriti e anche di sviluppo di piante acquatiche sommerse.

Il Lago di Dobbiaco confina con i due parchi naturali, quello delle Dolomiti di Sesto e proprio con quello di Fanes – Sennes e Braies. Essendo le sue acque freddissime è sempre sconsigliato immergersi, mentre in inverno quando si ghiaccia del tutto, è molto praticato lo sport del curling.

Nelle vicinanze è possibile trovare un campeggio ed alcuni ristoranti, oltre a 5 bunker voluti da Mussolini nel 1939, che servivano a proteggere le vie d’accesso per l’Italia. Queste opere fanno parte del Vallo Alpino in Alto Adige, precisamente dello sbarramento della Val di Landro nord.
Elencate le tante cose da vedere e da poter fare in questa magnifica zona italiana, chi sceglie di visitarla resterà per sempre affascinato da queste bellezze e di sicuro non potrà fare a meno di ritornarci.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati