Lance Stroll, il baby fenomeno della Formula 1

Figlio di un miliardario canadese, sta dimostrando di avere i numeri del campione

Si chiama Lance Stroll ed è il nome più chiacchierato in Formula 1. Dopo un inizio in salita, il baby rookie ha iniziato a salire di colpi, conquistando il suo primo podio in carriera (terzo a Baku) e impressionando a Monza, uno dei GP storici della F1.

E dire che, nel giorno in cui la Williams aveva ufficializzato il suo “acquisto” come pilota ufficiale per la stagione 2017/18, in tanti avevano storto il naso. Lance è figlio del noto imprenditore canadese Lawrence Stroll (la madre è la stilista belga Claire-Anne Callens). Molti avevano associato il suo approdo in F1 come diretta conseguenza della notevole disponibilità economica della famiglia: “Io vengo da un ambiente in cui ci sono tanti soldi e non lo nego. Ma credo di aver conquistato la mia chance in F1 perchè ho vinto ogni campionato al quale ho partecipato”, la secca risposta del giovane pilota.

Primo canadese in F1 dai tempi di Jacques Villeneuve (1997), Lance è un classe 1998. Solo Max Verstappen ha debuttato in Formula 1 a meno anni (Australia 2015, 17 anni e 166 giorni). Come tanti altre leggende dei motori, ha cominciato con il kart. Nel suo curriculum spicca anche la frequentazione della Ferrari Drive Accademy (dal 2010 al 2015).

Pizzicato, qualche settimana fa, a Capri, su uno yacht da svariati milioni di euro, con la bellissima Kimberley Garner (27 anni, inglese), Lance, in realtà, non ha ufficializzato nessun fidanzamento. Al momento è impegnato a dimostrare di avere i numeri per sfondare in F1, non solo grazie ai soldi di famiglia.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti