Tech

Le 5 migliori alternative a Google Docs per lavorare online

Le varie alternative a Google Docs per lavorare online consentono di sfruttare molte nuove potenzialità, per rendere il lavoro in team più semplice

Fonte: flickr

Molti si chiedono, sulle alternative a Google Docs per lavorare online, cosa manchi loro per competere con la suite cloud del momento. Parecchi professionisti, infatti, stanno abbandonando l’idea di utilizzare una suite standard, iniziando a convergere verso software più moderni, come Onlyoffice, un programma per la modifica di documenti che condivide molte delle caratteristiche di Google Docs e che dispone di vari moduli per l’elaborazione dei testi e fogli di calcolo.

Una delle funzioni più interessanti di quest’applicazione sono le opzioni disponibili per lavorare online, inserite per favorire la collaborazione all’interno del team fra colleghi e allo stesso tempo per migliorare la riservatezza. La modalità fast, infatti, mostra tutte le modifiche istantaneamente a qualsiasi utente, mentre l’altra consente ai membri del team di apportare correzioni, ma queste non appaiono fino a quando l’autore non sceglie di salvarle e di condividerle.

Dropbox Paper, invece, è una delle alternative a Google Docs meno conosciuta. È integrata con il servizio di archiviazione di Dropbox e consente di combinare frammenti di documenti e modificarli all’interno del team, funzionalità che rappresenta la più grande differenza tra i due software. Non è molto nota perché rappresenta il primo tentativo dei realizzatori di accedere al mercato delle applicazioni aziendali superando la semplice archiviazione cloud dei dati.

Zoho Writer, d’altra parte, è una delle varie alternative a Google Docs e dispone di quattro modalità per lavorare online, ad esempio la scrittura di un documento individuale, la collaborazione in team, la revisione e la rifinitura dei documenti pronti per la distribuzione. Writer consente anche di rendere i testi più facili da leggere sullo schermo e dispone anche di altre funzionalità, che rendono ad esempio disponibili per la collaborazione solo alcune parti di un documento.

Quip, in aggiunta, è un’applicazione cloud per la collaborazione in team relativamente nuova e potente, che funziona come un miscuglio tra Slack e Microsoft Office. Essa inserisce le discussioni all’interno dello stesso programma, come una chat, invece di basarsi sulla posta elettronica. L’opzione cloud Microsoft Office Online, infine, è disponibile per iPad e Android e mostra in tempo reale chi sta modificando un documento e le correzioni in corso, con tutta la potenza delle applicazioni Office per il desktop.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati