Lifestyle

Le emoji galleggianti sono irrinunciabili per ogni piscina

Le emoji galleggianti sono l'ultima trovata per tutti gli amanti dei social networks; giusto per non tralasciare la vistose e divertenti faccine nemmeno in estate

Fonte: http://mashable.com/

Chi non vorrebbe una emoji galleggiante in piscina questa estate? L’ultima trovata di un negozio americano chiamato Thrice, è stata quella di vendere dei palloni gonfiabili che però raffigurano le emotions, le faccine più divertenti ed utilizzate tramite i social networks. Le emoji galleggianti sono vendute in diverse dimensioni e sono in grado di sostenere il peso di un adulto. Potrete dunque sdraiarvi sulla emotion galleggiante a forma di melanzana, su quella con gli occhiali da sole o sul simpatico Pou che fa tanto divertire i bambini.

Probabilmente ciò su cui si potrebbe un tantino discutere è il prezzo di queste emoji galleggianti; pensate che un gonfiabile si aggira attorno ai cinquanta dollari, che in Italia equivarrebbero praticamente a quaranta euro; non sarà un tantino elevato il prezzo? Per tutti coloro che comunque non intendono rinunciare alle faccine galleggianti, sappiate che è possibile ovviamente anche acquistarle on-line di seconda mano, per risparmiare un po’ di denaro. Effettivamente dopo che Facebook ha anche introdotto le reaction personalizzate, si è decisamente diffusa la moda di mettere faccine ovunque, di postare e di commentare sempre con queste simpatiche e tonde emotions che magari riescono ad addolcire un commento pungente o una critica tagliente.

Bisogna però rendersi conto che magari tutta questa diffusione di emojii sta andando oltre, e se pensiamo che il negozio americano in questione per arrotondare le entrate ha pure deciso di mettere in vendita questi particolari palloni gonfiabili, ce ne rendiamo immediatamente conto. I social networks hanno oramai preso il sopravvento sulle nostre vite; pensate che la nuova tendenza tra i teen agers è addirittura quella di tatuarsi le emojii che più utilizzano sulla propria pelle; segni che rimarranno praticamente a vita impressi sulla loro pelle e dei quali un domani non ricorderanno neppure il significato.

Per non parlare poi del fatto che in uscita al cinema è previsto un film sulle emoji, come se si volesse dare vita a quelle faccine sferiche che ormai accompagnano ogni istante della nostra giornata, dal mattino, quando diamo il buongiorno ai nostri amici, alla sera, quando terminiamo le nostre conversazioni social con le emoji. E non risale a tanto tempo fa, la notizia che l’emotion che scoppia ridere con le lacrime, risulta essere la più utilizzata tra tutti gli utenti di Facebook e WhatsApp, e per questo l’enciclopedia Treccani le ha anche dedicato una voce in suo onore. Siamo sicuri che qualcosa non ci stia davvero sfuggendo di mano?

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati