Viaggi

Le isole Bermuda: consigli e informazioni utili

Tutto quello che c'è da sapere per organizzare un viaggio unico e irripetibile nel triangolo d'oceano più misterioso di tutti i tempi

Fonte: google

Il triangolo delle Bermuda è un arcipelago dell’Oceano Atlantico formato da tre vertici: nord, sud e ovest. E’ di forma triangolare e nel corso del tempo è diventato il centro di numerose leggende, tanto da essere definito il triangolo del diavolo. Questo nome si deve alle numerose scomparse di navi e persone, che si susseguono fin dall’Ottocento.

Lo stesso Cristoforo Colombo, trovatosi sull’isola, la definì misteriosa e ricca di fenomeni paranormali e inspiegabili. Tutto questo, nel corso del tempo ha intimorito molti turisti. Alcuni esperti ritengono che alla base di questi effetti strani ci sia la presenza di piramidi sommerse, che genererebbero degli strani fenomeni in superficie.

Mappa

Il misterioso arcipelago delle Bermuda è composto da più di trecento isole. Se volete passare da un’isola all’altra, potete trovare una mappa dettagliata del luogo collegandovi comodamente sul web. In alternativa, c’è la possibilità di acquistare delle mappe direttamente sul posto oppure tramite le strutture b&b e hotel, che spesso le mettono a disposizione dei loro ospiti.

Quando andare

Le isole delle Bermuda possono essere visitate durante tutto l’anno, perché il clima è temperato. Il periodo di punta va da aprile a ottobre, quando la temperatura sale ed è possibile praticare i vari sport acquatici. Il periodo invernale, invece, è quello migliore per praticare il winsurf e per risparmiare circa il 40% sul costo della vacanza.

Prezzi

Le isole Bermuda sono divenute la meta di molti turisti in cerca del mare e del caldo, soprattutto per i neo sposi in viaggio di nozze. L’isola è abbastanza cara e i prezzi si aggirano intorno ai 1600 euro per due settimane. Per risparmiare un po’, la strategia migliore è sicuramente quella di prenotare in anticipo, oppure quella di partire nel periodo invernale.

Le spiagge

Una delle spiagge più belle è Long Bay situata nella riserva naturale di Cooper Island. Qui le acque sono sempre calme, i colori strabilianti e il paesaggio è ricco di palme. Sempre a Cooper Island, esiste una spiaggia senza nome: essa rappresenta una piccola striscia di sabbia, che varia a seconda dell’alta e della bassa marea.

Jobson’s Cove è una spiaggia davvero suggestiva, perché rappresenta una piscina naturale dall’acqua bassa e celeste, circondata da un insenatura stretta e rocciosa. Horsehoe Bay è forse la più famosa e popolata delle isole Bermuda. Quest’ultima è caratterizzata da una sabbia di colore rosa.

Opinioni

Le opinioni dei turisti che hanno soggiornato alle isole Bermuda sono piuttosto positive. Ciò che ha colpito la maggior parte dei visitatori sono le spiagge e le acque cristalline che nulla hanno da invidiare ai villaggi hawaiani. Graditi sono anche gli hotel lussuosi, in grado di offrire un servizio eccelso.

La maggior parte di queste strutture, è ubicata in zone particolarmente vicine al mare, che permettono quindi una vista panoramica. Le isole Bermuda sono molto apprezzate anche durante il periodo invernale. L’unica nota dolente relativa a questo paradiso terreste sono i prezzi. Per questo motivo, conviene valutare con attenzione il periodo in cui partire e giocare di anticipo, prenotando il prima possibile.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati