Imperdibili

Lego e supercar, le auto da corsa Ford sono un'opera d'arte

Ricreate con Lego le auto Ford più belle di sempre, bolidi fai da te poco adatte per andare a lavoro ma perfette per vostro il salotto

Ecco la nuova sfida Lego, supercar riprodotte nei minimi dettagli e fedelissime agli originali! Se avete sempre desiderato possedere un’automobile di lusso ma il prezzo chiavi in mano è un ostacolo insuperabile, adesso avete un’opzione che merita di essere considerata attentamente.
Da sempre Lego invoglia grandi e piccini a liberare la fantasia utilizzando i celebri mattoncini colorati per costruire qualunque cosa, le confezioni contengono i libretti di istruzione per costruire castelli, galeoni, navi spaziali, persino case, stavolta la confezione conterrà un libretto di circolazione.
Certo, accomodarsi nell’abitacolo sarà un’impresa notevole, ma immaginate di arrivare a lavoro a bordo di un gioiellino simile!

Certo la prima cosa che viene in mente quando si pensa al Lego non è la durevolezza, ma la fedelissima riproduzione della Ford GT40 non è pensata per mordere l’asfalto, quindi dimenticate entrate trionfanti nel parcheggio dell’ufficio. Cionondimeno il modellino, realizzato in scala, riuscirà a lasciare voi e i vostri ospiti a bocca aperta.
Pensato per celebrare la vittoria della casa automobilistica americana, che torna sul podio in categoria della 24 ore di Le Mans dopo 50 anni di assenza, ha richiesto tra i 30.000 e i 40.000 pezzi per il completamento del modello, visto che per tradizione niente è lasciato al caso e la progettazione non trascura nessun dettaglio.

Una partnership insolita quella sviluppata con Lego, l’auto Ford però non è il primo bolide a far bella mostra di sè in versione mattocino.
In occasione dell’ultimo Motor Show di Bruxelles infatti Porsche aveva ricreato un ibrido per il proprio stand unendo due metà di una 911 divisa per lungo: la metà di destra è rimasta al naturale con la sua carrozzeria tirata a lucido e tutte le parti meccaniche al loro posto, la metà di sinistra è stata invece ricostruita coi mattoncini danesi,
a dimostrazione del fatto che con la fantasia e tanta pazienza (oltre ad una buona disponibilità di mattoncini) si può realizzare veramente di tutto; gli esempi non mancano.

Come del resto non mancano anche episodi infelici, ricordate la statua da 15.000 dollari esposta ad una manifestazione in Cina? Dopo poche ore dall’inaugurazione un ragazzino l’aveva mandata in frantumi. E’ forse il caso di costruire un garage per la nostra Lego supercar? Fatto rigorosamente in mattoncini!

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati