Tech

Levis e Google presentano la giacca di jeans smart e connessa

Unione intelligente tra Google e Levis per realizzare la giacca Levis Smart che permette di ascoltare musica, consultare mappe e altro ancora

Fonte: flickr

L’esordio della giacca Levis Smart è probabile nella primavera del 2017. Per la prima volta due marchi famosi a livello mondiale come Google e Levis hanno messo insieme professionalità e conoscenze in campo tecnologico e abbigliamento per realizzare una giacca intelligente in grado di gestire la musica, le mappe e informazioni in rete con lo schermo tattile o “touch”. Il progetto si chiama Jacquard e nasce dalla partecipazione tra ATAP, la divisione di progetti di tecnologia avanzata di Google e l’azienda di denim.

La giacca Levis Smart è un capo d’abbigliamento in jeans con tessuto conduttivo dove è presente un’area sensibile che legge la pressione e le posizioni delle mani prima che vengano a contatto con la stoffa. Il pannello sensibile al tocco è sistemato sul polsino del braccio sinistro della giacca. Il processore e il connettore Bluetooth sono integrati nella fascia rimovibile, che va tolta prima di mettere il capo in lavatrice. La giacca studiata da Google e Levis permette di rispondere al telefono dando il comando alle funzioni con semplici gesti delle mani. Toccando il polsino verso l’alto si alza il volume della musica via auricolare, spostando la mano nelle due direzioni si scorrono e si avviano le tracce.

Anche in movimento si continua a restare connessi, senza doversi fermare per prelevare lo smartphone dalla tasca interna della giacca. La giacca Levis Smart non è fantascienza ma prossimo futuro. Google e Levis hanno immaginato un uomo in movimento che deve restare sempre connesso. In futuro ci dovremmo abituare a convivere con la tecnologia. Se adesso con lo smartphone si possono accendere i riscaldamenti lontano da casa, attivare un allarme, chiudere le finestre elettronicamente, gestire le operazioni bancarie, farsi “dire” dal frigorifero quali alimenti comprare, perché non dovremmo immaginare una giacca capace di assolvere a tutte queste operazioni senza avere a portata di mano l’apparecchio mobile.

La giacca Smart ancora svolge funzioni limitate, si tratta di un prototipo, e dal video di presentazione si capisce con che cosa si ha a che fare. Prima del debutto manca un anno, l’apparecchio è soggetto a continue modifiche e a trarne beneficio saranno soprattutto i pendolari. A questo punto è normale chiedersi: dopo la funzione touch dovremmo aspettarci il comando vocale?

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati