L'hamburger di McDonald's anni 50 rivive nel film "The Founder"

"The Founder": il nuovo film con Michael Keaton racconta la storia di Ray Kroc, l'uomo che rese McDonald's un business planetario

Fonte: Instagram

McDonald’s, i suoi prodotti e il suo iconico logo sono ormai conosciuti e diffusi in tutto il mondo e ovunque sbarchi non smette di suscitare polemiche tra i sostenitori e i detrattori: c’è sempre chi lo difende come esempio di libero mercato e chi lo attacca come esempio lampante di omologazione culinaria e culturale.

Al di là di tutti i possibili dibattiti, le origini di questo indiscutibile successo imprenditoriale sono affascinanti e costituiscono uno spunto ideale alla base del film “The Founder”.

Le origini di McDonald’s negli anni ’50

Le radici dell’idea che fece dell’hamburger americano un business da miliardi di dollari affondano a San Bernardino in California, dove i fratelli McDonald (dopo aver già lavorato in un chiosco di panini) aprirono nel 1940 il primo fast food che prenderà il loro nome.

La loro idea iniziale era quella di sviluppare e mantenere quell’unico fast food, senza pensare ad ulteriori espansioni. La svolta arriva nel 1955 con l’intervento di Ray Kroc, un imprenditore che rivoluzionerà il futuro del fast food aperto anni prima. Kroc, infatti, unisce il successo degli hamburger e il processo della catena di montaggio, per poi spingere i due fratelli fondatori ad espandersi fino a diventare il McDonald’s che conosciamo oggi, uno dei franchise più di successo del mondo.

“The Founder”: storia dell’uomo che inventò McDonald’s come lo conosciamo oggi

“The Founder” è il nuovo film di John Lee Hancock (già regista di  “The Blind Side” e “Saving Mr. Banks”): racconta la storia di Ray Kroc, interpretato da Michael Keaton nei panni di questo contraddittorio imprenditore.

La sua è un’interpretazione a metà strada fra antipatia e fascino, tra cinismo e genialità, che mostra il coraggio e quel pizzico di follia che serve per tentare le imprese più audaci. Kroc in questo film appare forse un po’ senza scrupoli, ma senza dubbio geniale nel riuscire a trasformare un ristorantino di hamburger di una città dispersa nel nulla in uno dei più grandi business del mondo contemporaneo.

Il film è in uscita il 12 gennaio e contemporaneamente arriverà nelle librerie l’omonimo libro, un’autobiografia dello stesso Kroc che esalta il sistema capitalistico che premia chi, come lui, ha grandi idee e coraggio sufficiente.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti