Viaggi

Lisbona, affascinante città portoghese: cosa vedere

Viaggio a Lisbona, capitale del Portogallo: mille attrazioni turistiche per una vacanza all'insegna della storia e delle bellezze architettoniche

Fonte: pixabay

Lisbona, oltre a essere una città molto affascinante in cui si respirano arte e storia, è la capitale del Portogallo i cui abitanti sono i discendenti diretti dei tanti marinai che si avventurarono in passato nei mari: primo fra tutti Vasco de Gama che trovò la rotta per le Indie, doppiando il Capo di Buona Speranza.

Caratterizzata da un’architettura in cui si alternano lo stile manuelino e il barocco, ereditato dagli arabi e dai francesi che hanno portato a Lisbona un patrimonio culturale molto vasto, questa bella città è nota in tutto il mondo per il Fado, un canto popolare apprezzato da molti e che ha costituito uno dei punti forti della cultura e del folklore portoghese.

Torre di Belem

La Torre di Belem (Betlemme), o Torre di San Vincenzo, è una torre fortificata patrimonio mondiale dell’Unesco presente a Lisbona e simbolo del Portogallo nell’epoca delle grandi esplorazioni. Fu costruita nei primi anni del sedicesimo secolo con stile prevalentemente manuelino, commissionata da re Giovanni II come porta cerimoniale della città e parte di un sistema difensivo alla foce del Tago. E’ una struttura composta da un bastione di 30 metri e quattro torri.

Monastero dos Jeronimos

Il monastero dos Jerònimos venne fatto innalzare da re Manuele I per celebrare il ritorno di Vasco da Gama dopo la sua scoperta della rotta per le Indie. Si dice che sia stato edificato dove originariamente si trovava la piccola chiesa Ermida do Restelo, dove il navigatore e il suo equipaggio si erano ritirati in preghiera prima di partire per questo viaggio che si rivelò fondamentale per la storia dell’umanità.

Il monastero mescola elementi manuelini, tardo gotici e rinascimentali, e al suo interno si trovano le spoglie di Vasco de Gama, di Luis de Camoes, poeta navigatore e dello scrittore Fernando Pessoa.

Castello di Sao Jorge

Il Castello di Sao Jorge si erge sulla più alta collina del centro storico di Lisbona, ed è tra i siti turistici e storici più importanti per questa città, che testimonia presenze umane in Portogallo che risalgono almeno al VI secolo a.C. Una leggenda narra che, ai tempi della Reconquista Cristiana, il cavaliere Martim Moniz impedì con il suo corpo che una delle porte del castello si chiudesse, sacrificando la propria vita per permettere ai Cristiani di entrare al suo interno.

Oceanario di Lisbona

L’Oceanario si trova nella zona che ha ospitato l’Expo ’98, il Parque de Nacoes, ed è un acquario dedicato agli oceani. Ospita tantissime specie marine: mammiferi, uccelli, pesci, e dispone di una vasca centrale che ospita specie che vivono in pieno oceano, come i tonni e gli squali, e quattro vasche laterali che comprendono flora e fauna da tutti gli oceani del mondo. Un vero spettacolo, da non perdere assolutamente.

Fondazione Calouste Gulbenkian e museo

La Fondazione Calouste Gulbenkian comprende due musei, una sala concerti comprendente un coro e un’orchestra, un parco pubblico e gli uffici della Fondazione. E’ un’opera architettonica molto importante per il Portogallo, la cui realizzazione è stata completata nel 1969, stesso anno in cui è stato inaugurato il museo omonimo, che comprende opere della collezione privata di Calouste Sarkis Gulbenkian e ospita sculture egizie, dipinti antichi, opere d’arte persiane e una sala interamente dedicata all’impressionismo con capolavori di Renoir, Monet, Manet e tanti altri artisti.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati