Lifestyle

L'uomo da sposare è meglio buono che bello (ma non per le avventure)

L'uomo da sposare non è bello ma buono. Questo secondo uno studio che ha analizzato le preferenze delle donne

Fonte: flickr

L’uomo da sposare è generoso ed altruista ma non necessariamente bello. Lo dicono, incosciamente, le donne che sono state interpellate durante un sondaggio da un gruppo di scienziati. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista “Evolutionary Psycology”. Il bravo ragazzo alla fine sembra spuntarla nei confronti del bello e maledetto, almeno per quanto riguarda la scelta dell’uomo da sposare e con cui avere una relazione duratura. Così i gesti di generosità ed altruismo condotti da un uomo di media bellezza hanno la meglio sull’Adone che si comporta in maniera più egoistica.

Lo studio è stato condotto dagli scienziati sottoponendo alle donne foto di uomini di diversa bellezza. Le foto erano accompagnate dalla descrizione del comportamento dell’uomo in ipotetiche situazioni in cui avrebbe dovuto scegliere se adottare un atteggiamento altruista o meno. Correre in aiuto di un bambino che rischia di annegare o acquistare un panino per un affamato, questi sono alcuni esempi dei gesti che gli uomini sarebbero stati chiamati a compiere. A questo punto è stato chiesto alle donne con chi avrebbero preferito avere una relazione stabile . Insomma, chi fosse per loro l’uomo da sposare.

La sorpresa nei risultati dello studio è la netta preferenza per i candidati più altruisti, anche se non dotati di una presenza di indiscutibile bellezza. Per le donne, quindi, l’uomo da sposare deve essere una persona con dei valori positivi che possa dar loro sicurezza e fiducia. Avere la certezza che nel momento del bisogno il partner adotterà un atteggiamento altruista, di aiuto o di conforto è fondamentale nel lungo termine. Dopotutto la bellezza sfiorisce con il tempo, ma l’altruismo ed il buon cuore resistono più a lungo allo scorrere del tempo. La generosità viene quindi percepita dalle donne come una qualità più preziosa dell’attrazione fisica per decidere il compagno della vita.

Ma la sfida non finisce con una vittoria schiacciante della generosità sulla bellezza. Quando alle donne è stato chiesto con chi avrebbero preferito vivere un’avventura di pochi giorni il partner attraente ha avuto il sopravvento. L’altruismo necessario per la concretezza di un rapporto duraturo nel tempo ha lasciato spazio al sogno di un uomo che faccia perdere la testa e conquisti per il suo fascino e la sua avvenenza. Insomma, i belli vincono nelle corse brevi, ma i bravi ragazzi conquistano le maratone e potranno godere per la vita della loro bella (o generosa?) compagna. È proprio il caso di dirlo: le donne preferiscono i belli ma sposano i buoni.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati