Viaggi

Lussemburgo, unico granducato al mondo: informazioni utili

Lussemburgo e la sua capitale: una piccola guida con informazioni utili per chi vuole andare in vacanza o trasferirsi per cercare lavoro

Fonte: pixabay

Il Granducato di Lussemburgo è l’unico granducato esistente in tutto il globo, caratteristica che lo rende unico principalmente per questa motivazione. Si trova tra la Germania, la Francia e il Belgio e detiene il titolo di membro fondatore dell’Unione europea e della NATO, oltre che del cosiddetto Benelux.

La sua capitale è l’omonima Città di Lussemburgo, in cui hanno sede importanti aziende e snodi finanziari ed economici che operano in Europa così come in ambienti extraeuropei. Il Lussemburgo è un paese verde, fatto di colline e vette non troppo alte. Le sue vallate sono ricche di boschi di caducifoglie e sono racchiuse nel massiccio delle Ardenne, solcato dal fiume Mosella, che le rende davvero dei luoghi fiabeschi.

È interessante sapere che, dal momento che si trova tra la Francia, la Germania e il Belgio, il Lussemburgo è considerato un mix di culture e tradizioni derivanti da questi tre diversi paesi. Anche le lingue ufficiali sono tre: il lussemburghese per primo, il francese per secondo e infine, per ultimo, il tedesco.

Capitale

La capitale, come abbiamo detto, prende il nome dal Granducato stesso. Città di Lussemburgo è anche la città più grande dello stato e la sua posizione è davvero speciale. Si trova infatti su uno sperone roccioso laddove due fiumi confluiscono, il che le conferisce le caratteristiche di una vera fortezza. Oggi i suoi abitanti sono più di 100.000, ma fin dal Medioevo lo sperone a strapiombo raccoglieva una popolazione sempre in crescita.

Bandiera

La bandiera del Lussemburgo è formata da tre strisce orizzontali di colore rosso, bianco e azzurro e fu adottata tra il 1845 e il 1848. Fu ufficializzata il 23 giugno 1972, ma i suoi colori riportano da sempre all’antico stemma del Granducato. Questo raffigura un leone incoronato di colore rosso in campo azzurro e bianco a fasce. Somiglia molto alla bandiera dei Paesi Bassi, ma questa similitudine è totalmente involontaria.

La differenza è solo la tonalità dell’azzurro e una lunghezza di poco maggiore. Nasce dalla Rivoluzione belga, epoca in cui la bandiera riprendeva in pieno i colori dello stemma lussemburghese, dopodiché un editto del governatore Ignace de la Fontaine ufficializzò la consuetudine, prescrivendo a tutte le autorità di considerare il tricolore rettangolare a bande orizzontali come vessillo ufficiale.

Clima

Il clima in Lussemburgo è molto variabile: in genere l’inverno è davvero freddo, tanto che la temperatura media dei mesi più freddi (gennaio e febbraio) arriva a superare di poco lo zero. Le correnti atlantiche fanno delle giornate più uggiose una vera e propria concentrazione di vento e nuvole. La primavera si presenta fresca e mite, mentre l’estate ha notti fresche e giornate in cui le temperature massime arrivano in media a 22°C.

Lavorare in Lussemburgo

Trovare lavoro in Lussemburgo è relativamente facile se si punta sui settori economico e finanziario, dal momento che questo stato è un centro internazionale di Private Banking. Tutti coloro che si intendono del mestiere sanno che Lussemburgo è una piazza finanziaria innovativa e di tendenza, per cui si incoraggiano i professionisti del settore finanziario alla ricerca di un impiego. Assolutamente necessarie almeno due lingue tra cui francese, tedesco e inglese.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati