Viaggi

Malaga: una vacanza da sogno tra spiagge e bellezze storiche

Una località che concilia perfettamente benessere, cultura e movida con centinaia di spiagge finissime, siti storici affascinanti e altrettanti locali notturni

Fonte: Flickr

Le bellissime distese di sabbia della vicina Costa del Sol fanno di Malaga una delle regioni più visitate di tutta la Spagna. Una città che vanta una storia antichissima e offre moltissimi svaghi ai suoi visitatori. Qui si trova anche il più importante aeroporto della regione.

Situata lungo la parte meridionale della Spagna, Malaga è una delle destinazioni più popolari di tutta Europa grazie alle spiagge sabbiose, al clima meraviglioso e alle numerose strutture sportive e ricreative che conferiscono a questo luogo un’atmosfera di totale benessere.

Le spiagge più belle

La Costa del Sol si estende per più di 300 chilometri dallo stretto di Gibilterra ad est nella provincia di Granada. Oltre a Torremolinos, come non nominare le distese di Benalmadena, Mijas e Fuengirola oppure Marbella. Altrimenti, se preferite un luogo più appartato e rilassante, San Pedro de Alcantara ed Estepona fanno al caso vostro.

Nella parte ovest del litorale di Malaga, poco distante da un campo da golf, troviamo la Playa del Campo de Golf San Julián con un arenile lungo ben 3 km e largo circa 50 metri. Questa spiaggia è ottima per praticare windsurf e kitesurf nelle giornate ventose. Invece la spiaggia di Guadalmar, lunga circa 450 metri e larga 30, è particolare per la sabbia scura. Quest’ultima è frequentata anche dai nudisti.

La Malagueta, situata ad est del porto, è anch’essa caratterizzata da sabbia scura per una lunghezza totale di circa 1,5 chilometri. Essa è costeggiata dal più popolare e frequentato lungomare cittadino, stracolmo di ottimi chiriguitos con terrazza tra cui La Moraga, uno dei migliori.

Cosa vedere

Tra le bellezze architettoniche della città vi è la magnifica Cattedrale di Malaga, meglio nota con il nome di Catedral de la Encarnación, costruita sul finire del XVI secolo nell’area in cui sorgeva una moschea, simbolo del predominio sulla città della potenza musulmana. Il bellissimo Castello di Gibralfaro, le cui rovine sorgono sulle pendici della collina di Malaga, veglia dall’alto tutta la città. E’ un castello in stile moresco, fatto edificare da Yusuf I del Regno di Granada durante il periodo fenicio-punico.

Il Centro Pompidou, inaugurato il 28 marzo 2015, situato all’interno di El Cubo, è una struttura in vetro di forma cuboide esteso per circa 6000 metri quadri. Esso offre ai visitatori 80 opere esposte al pubblico in due o tre esposizioni annuali, che si terranno nei prossimi cinque anni.
Alcazaba è un’imponente fortezza fatta erigere dal Re Badis della dinastia Ziride nel 1040 per proteggere la famiglia reale dalle invasioni nemiche. Non a caso, venne fatta costruire sul punto più alto della collina. Il Museo di Pablo Picasso, una struttura risalente al 26 febbraio 1988, fu istituito per volere del Consiglio cittadino.

La vita notturna

E’ impossibile non farsi travolgere dalla vita notturna di Malaga. Se siete alla ricerca di un bar caratteristico in cui divertirvi fino all’alba, siete nel posto giusto. Il cuore della vita notturna è attorno Plaza de la Constitucion, Calle Larios e Calle Granda. I migliori pub, invece, si trovano nei dintorni di Plaza de la Merced e Plaza de Uncibay. Nel centro storico c’è il London Club con ingresso gratuito e chupito in omaggio.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati