Mancano i fedeli: parroco costretto a un gesto provocatorio

Il parroco, don Mario Sgorlon, ha ammesso le difficoltà: "La messa è sospesa per mancanza di fedeli", si legge nel cartello fuori dalla chiesa

Fonte: Facebook

A don Mario Sgorlon, 60 anni, parroco di Sant’Erasmo, in Laguna, è toccato anche questo: il sacerdote è stato costretto ad attaccare al portone della sua chiesa, nella frazione de Le Vignole, un cartello mesto ma eloquente: “La messa è sospesa per mancanza di fedeli”. “Don Mario è disponibile su richiesta”, con tanto di numero di telefono.

“Ormai va così. Non c’è più tanta gente che viene alle celebrazioni – si legge su Repubblica.it – e, quindi, per evitare di restare io da solo sull’altare, ho messo l’avviso. D’inverno molto spesso non viene nessuno perché fa freddo, la gente si ammala e non esce di casa; una volta ci siamo trovati in tre. Insomma, celebrare così, non ha senso”.
Venezia, sul portone della chiesa spunta un cartello: “Niente messa, mancano i fedeli”

Ma nelle ultime settimane ci deve essere stato un calo di religiosità nell’isola che rifornisce Venezia dei celebri carciofi cucinati in tutte le fogge. “Sono qui a fare il parroco da oltre 15 anni e non era mai successo che fossi costretto a chiudere, ma così vanno i tempi. Non ci si può fare niente. Quando i fedeli torneranno, io sarò qui ad aspettarli”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti