Sport

Mancini addio, l'Inter sceglie il successore

I nerazzurri guardano avanti dopo la rottura con lo jesino, pronto a salutare.

Roberto Mancini sta forse vivendo i suoi ultimi giorni da allenatore dell'Inter. Il tecnico jesino, scontento per la gestione del mercato da parte della nuova proprietà, si trova nel New Jersey con la squadra ed è atteso alla cena di gala con il management nerazzurro al completo. 

La rottura tra l’ex Manchester City e la sua Inter, per cui si è rimesso in gioco un anno e mezzo fa, è ormai inevitabile e i nerazzurri già pensano al suo possibile successore.

Sono tanti i nomi che si rincorrono in queste ore, ma il profilo favorito sembra quello di Leonardo. 

Quello del brasiliano sarebbe l'ennesimo ritorno, un'operazione nostalgia che farebbe felici i tifosi. L'ex Milan aveva rilevato la squadra di Benitez cinque anni fa, chiudendo la stagione al secondo posto e vincendo la Coppa Italia. Leo tornerebbe ad allenare dopo essersi dedicato per anni al ruolo di dirigente, salvo farsi da parte tra un anno, quando potrebbe partire l'era del Cholo Simeone.

Già, perché l'argentino è promesso all'Inter e avrebbe già un accordo segreto con Javier Zanetti. Il tecnico dell'Atletico Madrid è il sogno di tutti i tifosi nerazzurri, ma bisognerà aspettare almeno un altro anno per vederlo a Milano.

Intanto, per l'immediato, spuntano altri nomi accanto a quello di Leonardo. Il preferito di Erick Thohir sarebbe Frank de Boer, pupillo dell'indonesiano. Il suo stile giovane e offensivo sposerebbe in toto l'idea di calcio del magnate, mai realizzata dai tempi del suo avvento.

In coda resiste Marcelo Bielsa, ex fiamma e nome consigliato da Zanetti. L'argentino ha appena rifiutato la Lazio ed è momentaneamente libero. Così come Cesare Prandelli, che cerca riscatto in un grande club. 

Villas-Boas ha appena salutato lo Zenit e per lui si tratterebbe di un ritorno a Milano, avendo fatto da assistente a José Mourinho nella stagione 2008-2009.

Fabio Capello, infine, resta un candidato: Don Fabio e l'Inter sono stati vicini tante volte negli anni e chissà che questa non sia la volta buona.

 

 

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati