Maturità 2017: i 10 metodi preferiti dagli studenti per copiare

L’antica arte del copiare si tramanda di generazione in generazione: ecco i 10 metodi preferiti dagli studenti per la maturità 2017

La maturità 2017 è alle porte e quest’anno skuola.net ha fatto un sondaggio su un campione di studenti delle scuole superiori, chiedendo se fosse loro intenzione copiare durante le prove scritte. Il risultato è stato alquanto chiaro: su 1100 studenti, circa 3 su 5 hanno intenzione di copiare e addirittura si stanno già organizzando per trovare i metodi migliori. L’arte del copiare infatti non è una novità di quest’anno: da sempre quando gli studenti si trovano ad affrontare degli esami, per pigrizia o per eccessiva insicurezza, decidono di utilizzare un aiuto che non li lasci soli, in particolare nelle prove scritte. Come sempre ci sono i metodi tradizionali, ma per questa maturità 2017 subentrano anche alcuni metodi più tecnologici ed innovativi.

Tra i 10 metodi preferiti dagli studenti per copiare, al primo posto ci sono sicuramente i bigliettini che si possono nascondere tra i vestiti, nell’astuccio o sotto alle scarpe. Nello studio condotto circa uno studente su 4 lo utilizza come metodo principale. Seguono le note scritte sui vocabolari, validi però solo per chi fa prove scritte che ne prevedono l’utilizzo.

Al terzo posto si classificano gli scambi programmati di foglio protocollo per passarsi il compito: questo purtroppo è anche uno dei metodi più rischiosi perché molte professoresse vietano ogni tipo di scambio durante la prova. Segue la tecnica del mettere gli appunti in bagno per essere consultati secondo necessità, ma anche questo metodo rischia di essere poco efficace. Infine al quinto posto ci sono gli studenti che si scrivono le formule sulla pelle: questo metodo difficilmente funziona se si tratta di appunti letterari in quanto lo spazio non è infinito e sulla pelle rischiano di cancellarsi facilmente.

Ci sono inoltre i metodi più tecnologici che gli studenti utilizzeranno in gran parte, ma che non riescono ancora a battere i classici bigliettini. Lo smartphone durante la maturità 2017 sarà un grande protagonista: alcuni lo utilizzeranno per navigare cercando le soluzioni, altri invece lo useranno per ricevere messaggi o email, altri ancora lo useranno come un bigliettino, digitalizzando tutti gli appunti. Circa l’11% nasconderà uno smartphone di emergenza in bagno, perché in molti casi le scuole ritireranno all’ingresso quello ufficiale proprio per contrastare questa tendenza. Infine, sempre l’11% utilizzerà una calcolatrice che si connette a internet, molto amata dagli studenti dei licei scientifici e tecnologici.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti