McDonald's inaugura i distributori di hamburger

Mac Donald’s lancia il primo distributore automatico per hamburger, un’innovazione nel servizio che non faticherà a imporsi sul mercato

Fonte: Pixabay

L’idea è così semplice e comune che viene da chiedersi come sia stato possibile che ancora non fosse saltata fuori, un commento che spesso si è pronti a fare quando ci troviamo di fronte a soluzioni geniali. McDonald’s, che in quanto a creatività non è seconda a nessun’altra azienda del pianeta, sta per lanciare il primo distributore automatico per hamburger.

Il lancio avverrà negli Stati Uniti e c’è da scommettere che la macchina non faticherà a imporsi sul mercato per poi essere esportata, come ogni altra ‘best practice’, in giro per il mondo.

Dalla catena di hamburger ai distributori automatici

La catena di fast food più conosciuta al mondo è stata la prima a fornirsi di un sistema automatizzato per la preparazione dei pasti. Proprio grazie all’apporto della tecnologia nella preparazione degli hamburger, a strategie di marketing brillanti e ad un’organizzazione del servizio più che innovativa, McDonald’s ha nel tempo costruito il proprio successo garantendo ai propri clienti: rapidità, discreta qualità, igiene e costi contenuti.

Tutte queste caratteristiche non potevano che essere vincenti nella nuova e dinamica società americana che si apprestava a prendere le redini dell’occidente dopo la seconda guerra mondiale. Per oltre mezzo secolo, l’azienda ha saputo mantenersi come un’avanguardia del servizio fast food e l’introduzione dei distributori automatici conferma la tendenza.

La distribuzione automatizzata

L’automazione è da sempre un cavallo di battaglia del processo produttivo di McDonald’s, ora questa caratteristica peculiare toccherà anche la distribuzione. Il primo distributore automatico di hamburger sembra che verrà installato a Boston. I consumatori avranno modo di scegliere fra il classico Big Mac, Grand Mac e Mac Jr. La preparazione del prodotto avverrà all’interno della macchina cosi come la cottura degli ingredienti.

Chiaramente, i dettagli tecnici del distributore rimangono un segreto. L’azienda si muove ancora una volta due passi in avanti rispetto ai suoi competitors più importanti riuscendo a coniugare il pasto rapido, da sempre al centro del suo progetto, con la distribuzione automatica che da decenni ormai è comune in scuole, ospedali, stazioni e altri luoghi pubblici. La vera innovazione, d’altro canto, rimane la cottura all’interno della macchina: l’ennesima ragione del successo di McDonald’s.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti