Megabot Vs Kurats: i robot giganti combattono in tv

La battaglia fra i mega robot sta per arrivare e presto Giappone e Stati Uniti si scontreranno

Dopo due anni di attesa la sfida dei robot giganti finalmente si farà. Giappone e Stati Uniti si affronteranno presto in una lotta senza quartiere che vedrà i mega robot duellare. Lo scontro porterà sul ring l’americano MegaBots Mk. III e il giapponese Kuratas di Suidobashi Heavy Industry per dare vita alla prima battaglia al mondo fra robot giganti. Lo scopo non è solo quello di mostrare le nuove tecnologie e la bravura dei tecnici di queste società, ma anche dare vita ad un nuovo sport: la lotta fra robot.

Il progetto è stato in gran parte finanziato dai social. MegaBots Mk. III sarà alto 4,86 metri e con un peso di 10 tonnellate. Realizzarlo è costato ben 2,5 milioni di dollari (750mila solo per i materiali) ed è stato realizzato, come per il predecessore MegaBots Mk. II, grazie ad una raccolta di fondi sul sito crowdfunding Kickstarter.

Tutto è iniziato due anni fa, quando la MegaBots Inc. ha deciso di sfidare i colleghi giapponesi con un video apparso sui social: “Noi abbiamo un robot gigante – dicevano i tecnici nel messaggio -. Voi avete un robot gigante. Sapete cosa deve succedere”.

Kogoro Kurata, a capo delle industrie Suidobashi, ha immediatamente raccolto la sfida: “Costruire qualcosa di enorme e metterci delle pistole… è super-americano! – ha detto -. Non possiamo permettere che un altro Paese vinca. I robot giganti fanno parte della cultura giapponese”.

A scegliere l’arma per il duello sono stati proprio i giapponesi, che hanno optato per il combattimento corpo a corpo. Un vero grattacapi per gli americani, che avevano realizzato un robot per combattere a distanza.

Per questo motivo gli ingegneri si sono dovuti mettere al lavoro per creare un nuovo esemplare che potesse vincere la sfida. Il MegaBots Mk.III sarà dotato di armi per il corpo a corpo, di una corazza, ma soprattutto di maggiore potenza e velocità. I tecnici Gui Cavalcanti e Matt Oehrlein, da anni al lavoro nei laboratori di Hayward in California, hanno installato sul robot un motore V8 da 350 cavalli, per renderlo reattivo e potente.

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@vitv.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti