Viaggi

Messico: tutto sui siti archeologici di Chichén Itzà e Tulum

Un viaggio alla scoperta dell'affascinante civiltà dei Maya. Numerose visite guidate tra i patrimoni archeologici più celebri e importanti del Messico

Fonte: google

Dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO nel 1988, Chichén Itzà è il miglior sito archeologico giunto ai giorni nostri dall’epoca Maya. Le Rovine di Chichen Itza si trovano in Messico nel nord, nella penisola dello Yucatan.

Il Complesso archeologico di Chichen Itza si estende su un area di circa 3 Km e appartiene alla città più importante del periodo epiclassico che contraddistingue la civiltà Maya tra il VI e XI secolo. Chichén Itzà comprende numerosi edifici architettonici di diversi stili e degni di nota.

Tra questi ci sono La Piramide di Kukulkan (El Castillo), l’Osservatorio Astronomico (Caracol) e il Tempio dei Guerrieri. La bellezza e l’integrità di questi edifici ha fatto sì che nel 2007 Chichén Itzà diventasse una tra le sette meraviglie del mondo moderno.

Un’altra antica città del Messico è Tulum, un sito archeologico di rara bellezza situato a 60 km a sud di Playa del Carmen e circa 120 km da Cancun. E’ una delle mete messicane più ambite e visitate da milioni di escursionisti non solo per le pragmatiche rovine ma anche per la presenza di spiagge dorate e un mare da sogno.

Come arrivare a Chichen Itza

Chichen Itza è situata a 39 km da Valladolid e 111 km da Merida ed è facilmente raggiungibile percorrendo la strada 180, il tempo stimato è un’ora e 30 minuti. Da Merida avete la possibilità di muovervi sia con l’automobile sia con l’autobus con prezzi molto accessibili. Inoltre, per i meno avventurieri, sempre da Merida è possibile unirsi a gruppi di escursionisti con vere e proprie guide che mostreranno nel dettaglio le maestose bellezze del posto.

Costo escursione

In Messico si alternano pioggia, vento e uragani quasi tutto l’anno. L’unico periodo in cui si ha un po’ di tregua è il periodo primaverile, da marzo ad aprile. Nel caso in cui decideste di fare delle escursioni o visite guidate in questo arco di tempo, affidatevi ai tour operator del vostro Hotel con i quali potrete risparmiare.  dai 50 ai 100 euro.

Tulum

Le rovine di Tulum rappresentano uno dei punti nevralgici della civiltà Maya. Essendo una città affacciata sul mare ed eretta da enormi mura di cinta, essa rappresentava un ottimo punto di osservazione. Giungere a Tulum non è per difficile, basta percorrere la statale 307. L’entrata nelle rovine ha il costo di 30-40 pesos (2euro). Ma attenzione: se avete con voi una telecamera, dovrete pagare ulteriori 2 euro. Inoltre, informazione utile per chi usa la macchina, il parcheggio è lontano circa 1 km dal sito archeologico.

Le spiagge di Tulum

Tulum oltre ad avere i maestosi patrimoni archeologici, vanta una delle spiagge più belle dei Caraibi. A pochi passi dalle rovine Maya ci si può immergere nelle acque cristalline della spiaggia di Boca Paila. Su questa spiaggia la natura fa da padrona, niente resort o la folle di turisti. Sulla strada che porta verso Punta Allen Tra queste c’è la riserva di Sian Ka’an.

Su questa strada potete incontrare altre spiagge da sogno, con sabbia bianca e mare color smeraldo, le indimenticabili spiagge della Riviera Maya e dello Yucatan. Per tutti gli amanti del lusso e del comfort, ci sono numerosi beach club. Questi stabilimenti balneari sono attrezzati e quasi tutti offrono anche una comoda soluzione per passare la notte. I più rinomati sono Mar Caribe, Paraiso Beach Club, Ana y Jose, La vita è bella, Ocho Tulum,Zazil Kin.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati