Il miliardario Musk: "Se siete pronti a morire vi porterò su Marte"

Il miliardario Elon Musk ha annunciato il suo progetto di colonizzazione di Marte, con viaggi in partenza già dal 2018

Portare un milione di persone su Marte e colonizzare il paese. È questo il piano ambizioso del miliardario Elon Musk, che ha illustrato in una conferenza stampa tenutasi a Guadalajara, in Messico, il suo progetto per portare l’umanità alla conquista del Pianeta Rosso.

Un biglietto da 100mila dollari, 80 giorni di viaggio e 400 milioni di chilometri da percorrere: Elon Musk è convinto che la colonizzazione di Marte sia possibile e la sta progettando nei minimi dettagli. Il creatore di Paypal e della Tesla Motors, ha annunciato nell’ambito del Congresso Astronautico Internazionale (Iac) la nascita del Sistema di Trasporto Interplanetario (Its).

Quello che voglio realmente” ha spiegato Musk “è rendere Marte qualcosa di possibile. Qualcosa che sia possibile fare nel corso della nostra vita, un posto dove potrete andare”. Il miliardario sudafricano naturalizzato americano, ha in programma di lanciare i primi astronauti verso la Stazione Spaziale nel 2017 e di inviare una navetta senza equipaggio su Marte nel 2018.

A portare i nuovi abitanti su Marte sarà un missile dotato di 42 motori Raptor e una navetta di 50 metri in grado di ospitare 200 astronauti. Il viaggio dovrebbe durare 80 giorni e non sarà privo di pericoli, soprattutto perché, come ha spiegato lo stesso Musk, le navette avranno il carburante per effettuare il solo viaggio di andata e non quello di ritorno. “Se siete disposti a morire potete offrirvi volontari” ha spiegato “Penso che il minimo di esseri umani per avere una civiltà degna di questo nome su Marte sia un milione di persone, e al ritmo di 100 a viaggio, ci serviranno 10mila viaggi. Quindi, costruendo molte astronavi, in 40-100 anni avremo colonizzato il Pianeta Rosso”. Pronti a partire per il Pianeta Rosso?

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti