Lifestyle

Mobili a scala per spazi piccoli: realizzarli è semplice

Non necessariamente una piccola casa implica mancanza di spazio. Esistono, e sono facili da creare, strutture per conservare tutto in maniera ordinata

I prezzi delle case sono sempre più alti e la crisi porta le famiglie ad acquistare case sempre più piccole. Spesso, se un nucleo familiare è composto da più di tre elementi, la mancanza di spazio si fa sentire, soprattutto quando si tratta di trovare il posto per riporre abiti e scarpe.

Diventa difficile stipare tutto il necessario di una famiglia in armadi piccoli oppure trovare guardaroba abbastanza grandi che riescano ad adattarsi agli ambienti piccoli di un monolocale. Per cui, spesso, ci si attrezza per ricavare mobili da spazi inutilizzati.

Mobili a scala

I mobili a scala sono stati ideati proprio per questo motivo: mensole e cassetti vengono nascosti sotto un soppalco oppure esistono strutture scalari da sistemare in posizione strategica nelle stanze. In tali mobili, che occupano spazio in altezza e non in larghezza, è possibile conservare tutto ciò che non sta più negli armadi in maniera ordinata. E’ inoltre possibile avere tutto sempre a portata di mano, senza essere costretti ad accantonare le cose in cantina, in garage o dentro scatoloni soggetti a umidità e muffa.

I mobili a scala sono particolarmente apprezzati nell’arredamento etnico o shabby chic, e spesso vengono creati utilizzando materiali di riciclo oppure vecchi mobili rimasti inutilizzati per anni: l’effetto è molto suggestivo e permettono di guadagnare molto spazio in più.

Bricolage

Se siamo particolarmente bravi nel bricolage possiamo armarci di trapano, martello e assi di legno e iniziare a costruire autonomamente i nostri mobili a scala, ma in questo caso è bene ricordare che è importante saper prendere le misure o rischieremmo di sprecare tempo e denaro in un lavoro che non darebbe alla fine i risultati sperati.

Ad esempio, è diverso realizzare una libreria a scala, che potremo ottenere assemblando facilmente dei cubi in legno aperti da un lato o delle assi già pronte, rispetto al creare dal nulla dei cassetti o delle mensole all’interno di un sottoscala o di uno sgabuzzino. In casi come questo, meglio affidarsi ad un esperto, oppure recarsi in uno dei tanti negozi che vendono mobili componibili e, sempre chiedendo la consulenza di uno degli addetti alla vendita, trovare la soluzione che meglio si addice alle esigenze di un arredamento completo e contenuto.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati