Mokase, la cover che trasforma lo smartphone in una caffettiera

mokase1Di fronte a smartphone sempre più ‘onnipotenti’ spesso non si resiste a una battuta: “fa anche il caffè?“.

E se vi dicessimo di sì?

Si chiama, infatti, Mokase la prima cover per smartphone che è capace di fare il caffè.

Di dov’è l’azienda che ha avuto questa grande idea?

Beh, non poteva che essere di Napoli!

Alla base del progetto c’è una cialda rettangolare, inserita attraverso una fessura laterale; un’app istallata sullo smartphone che, una volta avviata, riscalda la bevanda; una tazzina in dotazione dove versare il caffè, disponibile in tre aromi: classico, tostato e arabica.

La cover Mokase, ovviamente, fa bene anche il suo mestiere, ovvero proteggere il dispositivo mobile.

Inoltre, la cover si contraddistingue per il design ricercato (può essere di colore bianco o nero).

Come si legge sul sito dell’azienda, infatti, lo stile della cover è “minimal” e “risponde ai più contemporanei canoni estetici e funzionali. Non viene però trascurata, la sicurezza del tuo smartphone, infatti è stato studiato un perfetto sistema di isolamento tra il telefono e la parte destinata alla funzione di erogazione della bevanda“.

Ma chi c’è dietro Mokase?

Sono due giovani e si chiamano Luigi Carfora e Clemente Biondo.

Il primo è “co-fondatore e imprenditore con il fiuto per le buone idee. Deciso e dinamico, riesce sempre a far funzionare ogni business in cui mette le mani…“; il secondo è “giovane imprenditore con la fissa per le invenzioni , molto estroverso e capace di dare soluzioni semplici a problemi apparentemente insormontabili“.

Una bella idea e soprattutto buona, no?

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti